15 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Maggio 2021 alle 14:20:20

Cronaca News

Taranto, un progetto per promuovere la lettura

foto di La Biblioteca Acclavio
La Biblioteca Acclavio

Il Comune di Taranto, in qualità di ente capofila del Sistema Bibliotecario Polo TA1, partecipa al bando promosso dal Ministero della Cultura – Direzione Generale Biblioteche e Diritto d’Autore che, in attuazione del decreto interministeriale del 23 marzo 2018, Rep. n. 162, mette a disposizione un Fondo per la promozione della lettura, della tutela e della valorizzazione del patrimonio librario. L’iniziativa è rivolta a proposte progettuali da elaborare attraverso una co-progettazione e gestione in forma associata finalizzate a migliorare la qualità, la quantità e le modalità di accesso dei servizi offerti agli utenti, in una logica di sistema che consideri la “biblioteca” strumento di crescita e di sviluppo per la collettività.

Le attività devono essere finalizzate anche alla riorganizzazione e all’incremento dell’efficienza dei sistemi bibliotecari e programmate prevalentemente presso le sedi delle biblioteche aderenti al Polo TA1, presenti nella provincia di Taranto. Le azioni progettuali proposte devono mirare, pertanto, ad una più puntuale e accurata catalogazione e aggiornamento delle risorse bibliotecarie e ad un più agevole accesso alla biblioteca da parte della società che quotidianamente si confronta con la lettura, intesa non solo come fonte di apprendimento, ma anche come possibilità comunicativa, in considerazione dell’ampliamento del numero di ore erogate nelle quali poter usufruire dei servizi offerti, e della capacità di accoglimento che tali sedi svilupperanno verso l’utente e le sue richieste. Il bando è disponibile nella sezione “avvisi” del sito internet del Comune di Taranto.

«Con la squadra di lavoro della biblioteca comunale, splendidamente coordinata dal direttore Gianluigi Pignatelli – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Fabiano Marti – stiamo lavorando ogni giorno per migliorare i servizi e promuovere la lettura. Per fare questo abbiamo bisogno della preziosa collaborazione degli operatori locali, anche attraverso la partecipazione ai bandi. L’amministrazione Melucci punta dal primo giorno ad intercettare economie che permettano alla città di crescere, anche attraverso progetti culturali che coinvolgano le associazioni del territorio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche