26 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 25 Settembre 2021 alle 22:33:00

Cronaca News

Controlli dal cielo con i droni di ultima generazione

foto di Controlli dal cielo con i droni di ultima generazione
Controlli dal cielo con i droni di ultima generazione

La Polizia Locale si innova: controlli dal cielo con i droni di ultima generazione Il corpo di Polizia Locale di Taranto punta all’innovazione, con l’acquisizione di due droni e per il controllo capillare del territorio. Si tratta di unità dotate di numerosi sensori, compresa la visione termica, presentate al sindaco Rinaldo Melucci con una dimostrazione tenuta nel comando di via Acton, alla presenza del comandante Michele Matichecchia e dell’assessore Gianni Cataldino.

Contestualmente è partita anche la formazione di 13 operatori, che otterranno l’attestazione per poter pilotare i droni, che saranno destinati ad attività di controllo sugli abusi ambientali, per la sicurezza durante manifestazioni e grandi eventi, di polizia edilizia e monitoraggio della viabilità. “La Polizia Locale cresce – le parole del sindaco Melucci – questa estate contiamo di poter organizzare molte iniziative e ci stiamo attrezzando affinché i controlli possano essere più efficaci. Questi droni sono tra i più evoluti in dotazione alle polizie locali pugliesi, e la formazione dei 13 operatori sarà per loro una occasione di crescita: diventeranno un capitale umano importante per il corpo, garantendo maggiore sicurezza per cittadini e turisti”.

L’amministrazione Melucci ha anche previsto l’acquisto di un’ulteriore unità a maggio, con specifiche tecniche ancora più evolute. Intanto la Polizia Locale ha intensificato i controlli per contrastare l’abbandono di rifiuti. La segnalazione di un cittadino ha consentito ai vigili urbani di poter intervenire tempestiva mente in via della Tarantola, dove era in atto un presunto abbandono di rifiuti in un’area pri- Scatta la denuncia vata. “Questo episodio – le parole dell’assessore alla Polizia Locale, Gianni Cataldino – è la prova di come la collaborazione tra cittadini e istituzioni sia fondamentale. I nostri motociclisti hanno identificato i presenti e controllato i veicoli utilizzati: ogni segnalazione corrisponde a un nostro intervento e, ove si verificassero illeciti, a una sanzione e alla salvaguardia del decoro”. Infine spiccano i vigili di prossimità della Polizia Locale i quali ogni giorno percorrono le strade della Città Vecchia e ne sono diventati pian piano parte integrante. Su volontà dell’amministrazione Melucci hanno percorso chilometri di vicoli, ascoltando i residenti, mettendosi a disposizione per inoltrare le loro richieste ed evidenziando le necessità del cuore della nostra città.

“Ho percorso con loro i vicoli che hanno imparato a conoscere e amare – dice Gianni Cataldino – hanno mostrato quali sono gli interventi prioritari da mettere in campo da loro individuati. Foto e relazioni sono divenute uno strumento importante per dare indicazioni alle altre direzioni del Comune. Dopo aver incrociato tanti cittadini che ponevano varie problematiche, siamo stati raggiunti dall’assessore Francesca Viggiano e dai funzionari dei Lavori Pubblici, con il loro dirigente Simona Sasso. Sono stati definiti alcuni interventi, ma soprattutto ancora una volta la collaborazione tra direzioni va verso la produzione di risultati concreti: la Polizia Locale in Città Vecchia, ora, non è solo controllo e sanzioni, ma un punto di riferimento per i residenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche