11 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 11 Maggio 2021 alle 21:25:15

foto di Il nuovo ecocentro di Castellaneta
Il nuovo ecocentro di Castellaneta

CASTELLANETA – Ecco l’ecocentro comunale. “Castellaneta sempre più ecologica e sostenibile. Dopo aver raggiunto il record assoluto per i comuni pugliesi, con più di 15.000 abitanti con l’81,57% di rifiuti differenziati nel 2020, l’Amministrazione Comunale della Città di Valentino non si accontenta e punta a migliorare sempre più i servizi a disposizione dei cittadini, con l’apertura, a partire da ieri, lunedì 26 aprile, del nuovo centro comunale di raccolta dei rifiuti, realizzato alle porte della città, nei pressi dell’exstabilimento Miroglio- si legge in un nota stampa- l’ecocentro, che si affianca a quello già attivo a Castellaneta Marina, potrà essere utilizzato dai cittadini tutti i giorni per depositare gratuitamente i rifiuti differenziati, in aggiunta al sistema di raccolta porta a porta, oltre che per conferire rifiuti urbani pericolosi e ingombranti.

Gli orari di esercizio sono dalle ore 7 alle 13. Apertura pomeridiana dalle ore 14 alle 17 nelle giornate di lunedì, mercoledì e sabato.Si tratta di una moderna piattaforma di conferimento su livelli sovrapposti, che agevola il conferimento dei rifiuti nelle apposite vasche di raccolta, attraverso un percorso ad anello, dotato di segnaletica orizzontale e verticale per indirizzare gli utenti verso i percorsi più corretti e sicuri. Una tettoia, inoltre, ospiterà i rifiuti più delicati, come olii, pile e apparecchiature elettroniche. L’intera area è pavimentata con un tappetino bituminoso e un sistema di raccolta delle acque meteoriche, impianto di illuminazione, videosorveglianza e info point per l’accoglienza”.

Commenta il vicesindaco e assessore all’Ambiente Giuseppe Angelillo: “Il nuovo ecocentro di Castellaneta è un fiore all’occhiello della nostra città, un impianto funzionale e facilmente accessibile dai castellanetani, che ci consente di centrare un altro obiettivo del nostro programma di governo per “Castellaneta Ecologica”, il piano verde che sta cambiando la nostra città. Solo pochi anni fa avevamo i cassonetti per strada e oggi invece siamo il comune pugliese con la più alta percentuale di differenziata. Risultati straordinari che ci hanno consentito di ottenere l’ecotassa regionale al minimo, di mantenere non solo le bollette invariate, nonostante l’aumento del 30% dei costi di conferimento in discarica, ma di assegnare le riduzioni della Tari alle famiglie più bisognone e incentivi alle attività economiche del centro storico e aperte tutto l’anno a Castellaneta Marina”.

Il sindaco Giovanni Gugliotti aggiunge: “Castellaneta può vantare un primato di cui essere davvero fieri: è il comune più riciclone di Puglia ma vogliamo rendere sempre più semplice differenziare i rifiuti. Il nostro obiettivo va ben oltre la gestione quotidiana dei rifiuti, perchè vogliamo lasciare ai nostri figli un futuro sempre più sostenibile, grazie a una gestione circolare dei rifiuti, in cui si limita, fino ad azzerare, il consumo delle risorse naturali. Con il nuovo ecocentro, sarà possibile conferire facilmente e in sicurezza i rifiuti differenziati e ingombranti tutti i giorni. Non ci sono più scuse per chi ha la tentazione di non fare correttamente la differenziata o, peggio ancora, per chi abbandona i rifiuti per strada. Il sistema di conferimento è ora completo e a pieno regime: raccolta porta a porta, ecocentri a Castellaneta e nella Marina, ecoisole automatizzate per l’agro, ritiro domiciliare per le persone non autosufficienti, numero verde per il ritiro gratuito degli ingombranti, videotrappole per i cosidetti “porcellini”, un sistema informativo basato su sito internet, social e app Riciclario”.

L’ecocentro è stato inaugurato sabato 24 aprile con una sobria cerimonia senza la partecipazione pubblica, date le disposizioni anti-covid, con il tradizionale taglio del nastro a cura del primo cittadino Giovanni Gugliotti e la presenza del vicesindaco e assessore all’Ambiente Giuseppe Angelillo, del consigliere comunale Walter Rochira, in rappresentanza dell’intera Amministrazione, del responsabile Settore Ambiente e Comandante della Polizia Locale Francesco Perrone e di Sergio Donadonibus, amministratore di MSA, azienda che ha in gestione il servizio di igiene urbana comunale. La breve cerimonia è stata aperta dalla benedizione del parroco di San Domenico, don Giuseppe Ciaurro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche