20 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Giugno 2021 alle 07:42:14

foto di Mons. Pasquale Morelli
Mons. Pasquale Morelli

LEPORANO – La Comunità di Leporano è in festa per il 30° Anniversario di ordinazione presbiterale di mons. Pasquale Morelli che da 25 anni serve la Chiesa di Taranto e, in particolare, la bella Comunità di Leporano. “Sarà motivo di gioia per rendere insieme grazie al Signore Gesu’ per il dono del Sacerdozio fatto alla mia povera persona”. Così scrive don Pasquale nell’annunciare l’evento di rigraziamento che sarà celebrato martedì 11 maggio alle ore 19,00 nella Chiesa Matrice di Leporano, presieduto da mons.Filippo Santoro, Arcivescovo Metropolita di Taranto e concelebrato dai sacerdoti della Vicaria di Pulsano di cui don Pasquale è Vicario e da tanti amici sacerdoti.

Alla celebrazione di ringraziamento prenderanno parte il sindaco di Leporano, Vincenzo Damiano, l’Amministrazione Comunale, una delegazione di sindaci che condividono il percorso delle Città del Crocifisso: Galatone, Fragagnano, Monteiasi, Pulsano , San Giorgio Jonico , Sasso di Castalda, guidata da don Beniamino Cirone, parroco di Brienza e assistente ecclesiastico e dal segretario Giuseppe Semeraro, della quale,su indicazione di mons. Morelli, anche la Cittadina di Leporano lo scorso marzo è entrata a far parte, insignendo mons.Morelli della nomina di Ambasciatore della stessa.Inoltre,saranno presenti autorità civili e militari e il sindaco di Torricella, Michele Schifone, vicepresidente della Rete delle Città Marciane. Mons. Pasquale Morelli, è nato a Martina Franca nell’agosto 1966. Dopo aver conseguito il Diploma di maturità Classica presso il prestigioso Liceo “Tito Livio” della stessa cittadina, ha compiuto gli studi filosofici-teologici presso il Pontificio Seminario Regionale di Molfetta, conseguendo il baccalaureato.

Ordinato sacerdote il 1991 ha svolto vari incarichi, vice-rettore, economo e docente del Seminario minore di Martina Franca e successivamente del Seminario l’Interdiocesano Liceale di Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche