21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Giugno 2021 alle 19:30:12

Cronaca News

«Scongiurare fusione delle Camere di Commercio tra Taranto e Brindisi»

foto di La Camera di Commercio di Taranto
La Camera di Commercio di Taranto

«La nomina del commissario della Camera di Commercio è senza dubbio un fatto importante per il territorio, in quanto consente finalmente all’Ente camerale di tornare nella pienezza delle proprie funzioni e procedere in una rapida ripresa dell’operatività promozionale e di sostegno al mondo delle imprese. E’ importante anche per una battaglia che non riguarda solo il futuro della Camera, ma dell’autonomia di un territorio che è stato progressivamente spogliato dei suoi punti di riferimento. La Camera di Commercio è uno di questi e noi dobbiamo difenderlo». È il commento di Domenico D’Amico, presidente di Confartigianato Taranto, all’indomani dell’ufficializzazione della nomina di Gianfranco Chiarelli a commissario dell’Ente camerale. «Guardando anche alla contestuale nomina del commissisario della Camera di Brindisi, come Confartigianato vogliamo essere ottimisti affinchè sia definitivamente scongiurata la fusione delle due camere.

Ora aspettiamo la sentenza del Tar, che sarà chiamato nei prossimi mesi – spiega D’Amico – ad esprimersi sul ricorso pendente per il blocco dell’accorpamento tra gli enti». Per Confartigianato «da sempre l’accorpamento rappresenta una fusione a freddo, senza cuore e logica, che penalizza enormemente il nostro territorio. Ora, ci auguriamo che i rappresentanti del nostro territorio si facciano sentire con maggiore vigore e convinzione. Gli effetti dell’accorpamento sono stati sottovalutati ma saranno, se si concretizzerà, pesantissimi per le imprese, per il mondo del lavoro ed anche per la governance politica locale. Abbiamo già avuto esempi non troppo felici di cosa significa delocalizzare l’Autorità degli Enti Territoriali e non pensiamo che il territorio ne possa trarre benefici. A forza di strappare pezzi, in questa provincia resteranno solo i problemi. Siamo stufi e stanchi di essere la cenerentola della Puglia. Nel ringraziare il presidente uscente Luigi Sportelli per l’impegno ed il lavoro svolto, formuliamo al commissario Gianfranco Chiarelli gli auguri per un sereno e proficuo lavoro, confermando la piena disponibilità di Confartigianato a dare, come sempre, il proprio contributo di proposte ed idee in qualsiasi iniziativa per il bene del tessuto economico e produttivo del territorio».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche