23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

News Provincia di Taranto

Monteparano, «No alla politica dei consensi immediati»

foto di sindaco di Monteparano Giuseppe Grassi
sindaco di Monteparano Giuseppe Grassi

MONTEPARANO- “Facciamo programmazione non politica dei consensi immediati: La vera programmazione tecnico-politica appartenente una qualsivoglia amministrazione comunale, alla lunga premia la comunità tutta: ciò che di solito invece non fa la politica dei “consensi immediati”. Così in buona sostanza una nota ad alta voce del sindaco di Monteparano Giuseppe Grassi, eletto nell’oramai lontano 2016 con la lista civica “Il coraggio di cambiare”.

Dopo una dettagliata descrizione dei frutti del suo lavoro amministravo, ottenuti insieme ai suoi assessori e consiglieri comunali (sembra complessivamente una cifra che si aggiri oltre € 4.503.096,00), il Primo cittadino lancia un pesante j’accuse agli avversari politici e, in particolare, al passato collega sindaco della cittadina jonica. “Con questa mia Amministrazione comunale – precisa Giuseppe Grassi – stiamo rendendo più vivibile il nostro paese. Dei finanziamenti di cui ai lavori in progetto, alcuni di questi sono già realizzati, altri sono in fase di realizzazione. Ne cito alcuni: palestre scuola elementare e scuola media, efficientamento energetico e messa in sicurezza della scuola elementare, campo di calcetto, Centro Comunale di Raccolta, manutenzione della Chiesa Madre, dissesto idrogeologico e non ultimo intervento di manutenzione straordinaria in zona 167. Siamo ancora intervenuti anche sulla viabilità comunale curando la manutenzione e la messa in sicurezza di ben 11 strade e a breve termine altre 4 saranno oggetto di manutenzione”.

Subito dopo il dettagliato elenco del suo operato amministrativo, l’attuale sindaco di Monteparano si scaglia specificatamente sul collega primo cittadino che in passato ha svolto ben due mandati nel paese e che ora siede tra gli scranni dell’assise comunale come consigliere. “C’è chi – ha stigmatizzato Giuseppe Grassi nella nota – ha guardato in passato ai consensi e chi al futuro della propria comunità, seppur in un clima difficile e complicato poiché provati da un dissesto finanziario lasciatoci in eredità. Sicuramente – ha poi aggiunto – la programmazione non porta consenso elettorale a breve termine, come invece la politica dei < piccoli piaceri > immediati. Questo il merito dell’altra amministrazione: averci caricato di pesanti debiti che dovremo sostenere per anni e anni. E tutto grazie ad una scellerata e deplorevole gestione finanziaria che ha poi messo in ginocchio la macchina amministrativa”. Giuseppe Grassi non lascia spazio a nulla della sua critica sulla passata gestione amministrativa spingendosi anche alla questione campo sportivo del paese: “Si potrebbe scrivere un libro – ha biasimato il corrente Primo cittadino di Monteparano – partendo dal 2004 e arrivando al 2012 ma ve lo risparmio e mi soffermo invece sulle intenzioni della mia Amministrazione. Ad oggi vi è una richiesta da parte di una società e la nostra volontà è quella di rendere utilizzabile l’intera struttura, al contrario di chi ci ha preceduti, ma nel rispetto di tutte le normative vigenti”.

Floriano Cartanì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche