16 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Giugno 2021 alle 18:41:07

Cronaca News

Vaccino anti-Covid ai quarantenni, Lopalco: «Ecco come faremo»

foto di Pier Luigi Lopalco
Pier Luigi Lopalco

La Regione Puglia apre alle vaccinazioni anti covid anche per la fascia dei 40- 49enni. Così come previsto dall’ordinanza del commissario nazionale per l’emergenza covid, generale Figliuolo, la Regione ha deciso di aggiornare la timeline per le prenotazioni, sempre in maniera graduale e per ordine di età. Sono al momento aperte le prenotazioni per la fascia over 50, per i nati tra il 1964 e il 1965. Da sabato 15 maggio, dalle 14.00, le prenotazioni saranno aperte per una fascia più ampia: sarà il turno dei nati tra il 1966 e il 1969 (4 anni contemporaneamente).

Lunedì 17 maggio, alle 14.00, si apriranno le prenotazioni per la fascia degli over 40, solo per le fasce di età dei nati tra il 1970 e il 1973. Saranno così inclusi anche i primi due anni degli over40, in linea con l’ordinanza del Commissario. Mercoledì 19 maggio alle 14 saranno aperte le prenotazioni per la fascia 1974-1977, mentre venerdì 21 si passerà alla fascia 1978-1981. Rimangono aperte le prenotazioni per il completamento delle altre fasce di età già iniziate. Le prenotazioni saranno possibili con il sito lapugliativaccina.regione.puglia.it e con il numero verde 800713931 attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20 e le farmacie accreditate al servizio FarmaCup; sono tuttavia preferibili le prenotazioni via web, informano dalla Regione.

“Siamo consapevoli dello sforzo che sarà messo in atto per fornire una data per il vaccino alle fasce di popolazione over 40 – spiega l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco – ma intendiamo coprire quanto prima con una dose di vaccino quanti più pugliesi possibile. La macchina dei centri vaccinali è testata e funziona soprattutto grazie all’impegno dei dipartimenti di prevenzione, dei sanitari e della Protezione civile, la Puglia somministra tutti i vaccini che gli arrivano. Nel frattempo occorre non abbassare la guardia e mantenere tutte le precauzioni per evitare un ritorno di casi e ricoveri che metterebbero in difficoltà gli ospedali anche nella bella stagione. Quindi si devono mettere le mascherine in ogni luogo, curare l’igiene delle mani, controllare la temperatura corporea e soprattutto mantenere il distanziamento sociale in ogni occasione, a casa, al lavoro, per strada e nei luoghi pubblici”. Sono 1.733.607 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17 di giovedì). Le dosi consegnate sono 1.905.525: la Puglia è al 91% delle somministrazioni sulle consegne, dato maggiore rispetto a tutte le altre Regioni.

Sono in corso le prenotazioni delle categorie over 50 e ricordiamo che da lunedì 17 maggio, alle 14.00, si apriranno le prenotazioni per la fascia degli over 40, solo per le fasce di età dei nati tra il 1970 e il 1973 che saranno gradualmente ampliate. In Asl Taranto, dall’inizio della campagna vaccinale e fino a ieri mattina, oltre 251mila persone hanno ricevuto il vaccino anti-Covid, dei quali oltre 74mila hanno completato interamente il ciclo vaccinale. Ieri mattina, negli hub vaccinali dell’intera provincia sono stati somministrati oltre 1400 dosi di vaccino, così distribuiti: a Taranto 275 presso lo Svam e 159 al PalaRicciardi; 238 dosi a Martina Franca, 159 dosi a Grottaglie, 154 dosi a Manduria, 324 dosi a Massafra, 144 dosi presso l’hub di Ginosa. Nel pomeriggio di mercoledì, invece, sono state somministrate oltre 1700 dosi di vaccino così ripartiti: a Taranto 181 dosi allo Svam, 167 al PalaRicciardi e 188 presso la scuola Renato Moro; 301 dosi a Martina Franca, 266 a Grottaglie, 252 a Manduria, 173 a Massafra e 210 dosi a Ginosa.

Nella giornata di mercoledì, inoltre, sono state somministrate 311 dosi di vaccino presso il Moscati e il presidio pneumologico e 1309 dosi – in totale – a pazienti fragili, tra inoculazioni a domicilio e a cura dei medici di medicina generale negli ambulatori. Sul fronte dei contagi, ieri giovedì 13 maggio in Puglia sono stati registrati 9.160 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 554 casi positivi: 141 in provincia di Bari, 45 in provincia di Brindisi, 74 nella provincia Bat, 101 in provincia di Foggia, 105 in provincia di Lecce, 89 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.354.067 test. 198.273 sono i pazienti guariti. 40.295 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 244.787 di cui 38.396 nella Provincia di Taranto. In calo i ricoveri. Alle ore 15 del 13 maggio l’ospedale “San Giuseppe Moscati” ospita 47 pazienti affetti da Covid, così distribuiti: 18 presso il reparto Malattie Infettive; 23 presso il reparto di Pneumologia; 6 presso il reparto di Rianimazione. L’ospedale “Giannuzzi” di Manduria ospita 49 pazienti affetti da Covid, così distribuiti: 45 presso il reparto di Medicina; 4 presso il reparto di Rianimazione. L’ospedale “San Pio” di Castellaneta ospita 30 pazienti affetti da Covid presso il reparto di Medicina. L’ospedale “San Marco” di Grottaglie ospita 31 pazienti affetti da Covid. Il presidio ospedaliero “Valle d’Itria” di Martina Franca ospita 25 pazienti affetti da Covid. La Casa di cura “Santa Rita” ospita 11 pazienti affetti da Covid. Il Centro Ospedaliero Militare di Taranto ospita 10 pazienti risultati positivi al Covid. Il Presidio Covid post acuzie di Mottola ospita 21 pazienti post-Covid. Nelle ultime 24 ore si sono registrati due decessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche