18 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 17:16:45

Cultura News

In tour “A ruota libera” tra siti archeologici e miti della Taranto antica

foto di In tour “A ruota libera” tra siti archeologici
In tour “A ruota libera” tra siti archeologici

È stata programmata per sabato, 29 maggio, “A ruota libera”, una ciclopasseggiata il cui obiettivo è quello di sensibilizzare contro la violenza attraverso un bike tour guidato alla scoperta dei miti e delle testimonianze della Taranto antica, con uno sguardo rivolto, in particolare, ai riti legati alla sfera femminile. L’iniziativa, organizzata dall’associazione Alzàia Onlus, si avvale della preziosa collaborazione di Ethra Archeologia e Turismo.

Il tour prevede alcune tappe sui siti archeologici presenti in città, alla scoperta di dee e figure femminili dell’antica Taras. Il raduno è previsto alle 17.30 al Parco archeologico delle mura greche, nei pressi dell’Archeotower. Si partirà alle 18. La partecipazione è gratuita, ma con prenotazione obbligatoria da effettuare chiamando il numero 3401086557. I posti sono limitati. La manifestazione è sostenuta attraverso i finanziamenti regionali destinati allo Sportello Antiviolenza Sostegno Donna di Taranto dedicato a Federica&Andrea e gode del patrocinio del Comune di Taranto. Queste le tappe del bike tour: – Parco archeologico delle mura greche, alla scoperta del limite antico della città greca e del culto di Persefone – Tomba degli Atleti, uno dei più importanti e antichi monumenti della Taranto greca – Giardini Peripato, a caccia delle inedite testimonianze scomparse della Taranto greca e romana – Tempio dorico di piazza Castello, sulle tracce del culto di uno dei templi più antichi del Mediterraneo – piccolo aperitivo finale al Caffè Letterario in via Duomo (Città Vecchia) La lunghezza del percorso è di 5 km e la difficoltà è bassa. Il tour dura tre ore ed è adatto anche ai bambini. Per chi non fosse munito di bicicletta è possibile prenotare con qualche giorno di anticipo il noleggio della bici al prezzo convenzionato di 15 euro presso il partner tecnico Mf cycling bike store.

Alzàia Onlus è un’associazione nata nel 2007 al fine di accogliere e supportare in maniera concreta le donne che subiscono violenza. Da anni è impegnata a contrastare ogni forma di maltrattamento di genere attraverso la promozione di attività legate al cambiamento culturale, alla sensibilizzazione e prevenzione del fenomeno della violenza su donne e sui minori, supportando le donne vittime di violenza sul territorio di Taranto, Manduria e Grottaglie attraverso la presenza di Centri Antiviolenza e Sportelli. Alle donne che si rivolgono alle loro sedi offre in maniera completamente gratuita accoglienza telefonica e diretta, sostegno psicologico, sostegno legale e sociale, inserimento e accompagnamento nell’ambito lavorativo. Ethra S.C.R.L. è un’impresa specializzata nello studio, nella ricerca e nella valorizzazione dei Beni Culturali, operante nel territorio pugliese e nel sud Italia. La Società si avvale della professionalità di personale specializzato in vari settori, tra cui archeologi con curricula universitari specifici in Archeologia preistorica, protostorica, classica e medievale, una storica dell’arte e un graphic designer, oltre a diversi collaboratori esperti in didattica museale e guide turistiche.

Da oltre dodici anni la società offre a enti pubblici e soggetti privati servizi di archeologia preventiva, catalogazione e schedatura di reperti archeologici, allestimenti museali e di mostre temporanee, gestione di siti archeologici e culturali, promozione turistica del territorio, produzione di eventi culturali, pubblicazioni scientifiche a carattere storico e archeologico. Per quanti fossero interessati, l’organizzazione consiglia di indossare un abbigliamento comodo, l’uso del caschetto e, al momento del raduno, di indossare la t-shirt che verrà fornita, allo scopo di creare un bel colpo d’occhio e sensibilizzare la cittadinanza. Al fine di contenere il rischio di contagio da Covid-19, è necessario adottare tutte le regole di prevenzione previste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche