25 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 18:55:18

News Sport Volley

Stasera la Supercoppa, Prisma Taranto Volley non fermarti

foto di Prisma Taranto Volley
Prisma Taranto Volley

Scocca stasera l’ora della Supercoppa Serie A2 per la Prisma Volley Taranto. L’evento-novità chiuderà la stagione 2020/21. La manifestazione, in programma oggi venerdì 28 maggio alle ore 20.30 in diretta Rai Sport, sarà un’accesa sfida tra due Club protagonisti indiscussi della Serie A2 Credem Banca: Prisma Taranto (neopromossa in SuperLega) e Agnelli Tipiesse Bergamo (detentrice della Del Monte Coppa Italia 2021).

Il PalaMazzola di Taranto sarà teatro di un incontro che assegnerà l’ultimo trofeo stagionale e il primo della bacheca di Supercoppa Serie A2. Dopo il saluto del Sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, collegato da Sala degli Specchi del Palazzo di Città di Taranto, insieme al Vicesindaco Fabiano Marti, e del Presidente della Fipav Puglia Paolo Indiveri, nella conferenza stampa di presentazione dell’evento è intervenuto il Presidente di Lega Pallavolo Serie A Massimo Righi: “Cercheremo di fare una grande festa al termine della stagione più difficile di tutta la storia della pallavolo italiana, un’annata caratterizzata da grandi sacrifici ma anche da grandi conferme da parte di chi non ha smesso di credere ed investire nella pallavolo, ma – rivela Righi – è notizia di questa mattina la mancata possibilità di avere una porzione di pubblico durante l’evento. La decisione di oggi ci lascia amareggiati perché avevamo immaginato questa manifestazione come un segnale di ripartenza”.

Un leggero rammarico per aver interrotto troppo presto la corsa ai Play Off Promozione si è evinto dalle parole del Presidente Giuseppe Carenini e dal Vicepresidente Andrea Callioni della Agnelli Tipiesse Bergamo: “Venerdì sera sarà per l’Agnelli Tipiesse Bergamo la partita del riscatto, dopo una stagione che sul finale non è riuscita a proseguire lungo la striscia positiva intrapresa all’inizio. Sicuramente daremo vita ad un grande match, scendendo in campo con la solita determinazione che ci ha sempre contraddistinto e mi auguro di essere la prima squadra ad inaugurare l’albo d’oro”. Riscatto per l’Agnelli Tipiesse, volontà di ripartenza e di normalità nelle parole del presidente della Prisma Taranto Tonio Bongiovanni, che, recentemente, ha festeggiato l’approdo in SuperLega del suo Club: “Con questa manifestazione noi desideriamo accendere un raggio di sole per donare momenti di serenità e tranquillità, cercando di ripartire dopo il buio vissuto negli ultimi tempi. Vogliamo dedicare questo evento, qualunque sarà il risultato, alla gente d’Italia, cercando di rivestire di normalità le nostre vite”.

Felicità e amarezza. Una promozione in SuperLega e la possibilità di non poter essere sostenuti dal pubblico neanche questa volta. “Non si tratterà di una partita facile – ammette Manuel Coscione palleggiatore della Prisma Taranto – dovremo ritrovare energie mentali e fisiche dopo aver raggiunto un obiettivo importante. La diretta Rai credo sia una bella occasione per dimostrare il valore anche del Campionato di Serie A2”. “La Supercoppa – prosegue Simone Parodi – vuol dire per noi confermarci un’altra volta, ma sarà dura perché Bergamo arriva agguerrita, desiderosa di fare bene. Chiude poi Aimone Alletti, che, alla sua prima esperienza in Puglia rivela la soddisfazione data dall’annata ma soprattutto dalla forza del gruppo, aiutato certamente dalle bellezze e dalle possibilità che la regione ionica ha offerto fuori dal campo. Di rossoblù in rossoblù, dal sud al nord.

“Una leggera invidia per non essere arrivati in Finale c’è – ammette il coach bergamasco Gianluca Graziosi – ma abbiamo lavorato duro e una volta smaltita l’amarezza per aver abbandonato i Play Off, vogliamo dimostrare che il nostro percorso non è stato un caso. Stiamo vivendo questo evento come una festa e vogliamo dimostrare che anche in A2 si gioca un’ottima pallavolo, vincerà il migliore”. I complimenti per la Promozione arrivano dai giocatori dell’Agnelli Tipiesse Bergamo: “Si sono meritati questa Promozione – apre Antonio Cargioli – dopo il nostro finale di stagione non c’è modo migliore per finire questa annata con il sorriso. Noi andiamo giù tranquilli cercando di esprimerci al meglio. Sono quelle partite che uno non vede l’ora di giocare”. Il Club del presidente Agnelli e Carenini darà il tutto per tutto nel match di venerdì sera che sarà per i lombardi, come ha affermato Jernej Terpin, “un’occasione per ridare e trovare entusiasmo e fiducia. È stato difficile tornare in palestra dopo essere usciti dai Play Off, ma credo che potremo disputare questa partita al meglio cercando di portarla a casa”.

Si preannuncia quindi una sfida accesa ed avvincente, che ribadirà ancora una volta, come dice il regista argentino Finoli “il grande valore del Campionato italiano, uno dei migliori al mondo”. Le due rivali si sono misurate solo due volte: nella 5a giornata di andata della stagione regolare, gli orobici si sono imposti in casa per 3-1, mentre nel girone di ritorno il fattore campo ha inciso in favore del sestetto pugliese, che ha fermato la formazione lombarda con il massimo scarto. Il gruppo di Vincenzo Di Pinto arriva al grande appuntamento forte del salto nella massima serie, centrato con tre vittorie in altrettante sfide nella resa dei conti con Brescia, mentre il team allenato da Gianluca Graziosi si è rimesso in carreggiata per recuperare le proprie certezze dopo l’eliminazione in Gara 3 del derby dei Quarti contro i Tucani. Un risultato a sorpresa visto che la corazzata lombarda, oltre ad aver alzato al cielo la Coppa con un 3-0 agevole contro Porto Viro, aveva dominato la Regular Season.

Tra i padroni di casa è in odore di record personale l’opposto Padura Diaz a 11 attacchi punto dai 4000 e a 9 punti dai 4800 in carriera. Dall’altra parte del campo Fedrizzi ha nel mirino i 2000 punti, distanti appena 3 sigilli. Proprio Vincenzo Di Pintoha dichiarato che “disputare la Finale della Del Monte Supercoppa A2, dopo aver raggiunto l’obiettivo principale della Promozione in Superlega, è per noi un motivo di grande orgoglio. Onoreremo questo evento e proveremo, ovviamente, a portarlo a casa. Sarà un peccato disputare la prima edizione di questo trofeo senza il supporto del nostro pubblico. Bergamo non gioca da diverse settimane e vorranno riscattarsi dopo l’eliminazione ai Quarti di Finale Play Off. È sempre difficile tornare a giocare dopo aver ottenuto un successo rilevante come la Promozione in SuperLega: sarà importante l’aspetto nervoso, che influirà sull’andamento del match. Bergamo, nelle ultime gare, è migliorata tanto in fase break: il numero di errori potrà incidere sul risultato finale”.

Queste le parole dell’opposto italo-cubano Williams Padura Diaz: «Gli stimoli si trovano andando in campo, rispettando noi stessi e l’avversario. Questa finale è il giusto premio per tutti gli sforzi compiuti dall’inizio dell’anno. Metteremo tutta la nostra professionalità in campo e, come sempre, cercheremo di fare il massimo per portare a casa questo trofeo. Affronteremo una squadra di tutto rispetto con Bergamo: durante il campionato, si sono resi protagonisti di un ottimo cammino, conquistando la Coppa Italia. Siamo due squadre molto simili, anche se loro sono usciti precocemente nei playoff contro Brescia: è una finale e, pertanto, va disputata al massimo delle proprie potenzialità. Vincerà il trofeo chi riuscirà a commettere meno errori durante l’incontro e sarà più continuo nel corso del match».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche