17 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Giugno 2021 alle 19:23:30

Cronaca News

Maxi sequestro di cozze per le strade di Taranto

foto di Maxi sequestro di cozze per le strade di Taranto
Maxi sequestro di cozze per le strade di Taranto

Oltre un quintale di mitili è stato sequestrato nell’ultima settimana, a Taranto. E’ in atto una vasta operazione di Polizia di Stato, Guardia Costiera e Dipartimento di Prevenzione della Asl Taranto, per contrastare la vendita abusiva di mitili per le strade. Nonostante gli appelli ad acquistare in sicurezza il frutto di mare che caratterizzail capoluogo jonico, anche quest’anno, con l’arrivo della bella stagione, si moltiplicano i banchetti improvvisati su cui vengono esposte reti di mitili e vaschette con prodotto sgusciato in condizioni igienico sanitarie assolutamente incompatibili con la sicurezza alimentare.

Risultano insudiciati e tenuti a temperature tali da permettere una proliferazione di germi che determinano l’insorgenza di patologie anche gravi, come dimostrano i casi di salmonellosi segnalati negli ospedali della città. Al rischio igienico si associa la costante mancanza di documenti che attestino la provenienza dei mitili. Pertanto, chi acquista mette a rischio seriamente la propria salute non essendo possibile stabilire se il prodotto sia stato sottoposto ai controlli sanitari alla luce delle ormai note restrizioni sulla vendita di cozze provenienti dal primo Seno del Mar Piccolo.

2 Commenti
  1. raff sorre 2 settimane ago
    Reply

    quanta ipocrisia nell’articolo. un quintale di cozze la detiene un unica bancarella . basta guardarsi attorno e si noterà un furgone ,una vettura che ha il bagagliaio stracolmo. poi cosa dire del mercato alla discesa vasto, alla fadini o al rionale tamburi? mosche api e quant’altro la fanno da padroni, è puerile scrivere un quintale di cozze. una “zoca ” di 2 metri lo supera abbondantemente .poi una chicca: hanno di questi “esercenti” il registratore fiscale? tale osservazione vale anche per i “legali” e qualora lo hanno si guardano bene dall’usarlo.. che so’ scemi? specie nei mercati rionali non vi è alcun controllo fiscale. le tasse le pagano solo i fessi!!!!!!!!

  2. Simona Ingrassia 2 settimane ago
    Reply

    Buongiorno. Potreste avvisare il dipartimento della ASL competente del fatto che gli abusivi sono ancora presenti nella mia zona – via Diego Peluso angolo via Oberdan – continuando a vendere mitili che spargono fetori indescrivibili sotto il sole? Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche