19 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 18:23:13

News Provincia di Taranto

Lavori di pulitura all’antico organo della Collegiata di Grottaglie

foto di Lavori di pulitura all’antico organo della Collegiata di Grottaglie
Lavori di pulitura all’antico organo della Collegiata di Grottaglie

GROTTAGLIE – Si sono conclusi i lavori di pulitura e revisione generale del prezioso e antichissimo organo della Collegiata che poco più di dieci anni fa tornava a far sentire la sua voce dopo l’accurato restauro condotto per la parte fonico-tecnica dalla ditta Francesco Ruffatti di Padova e per la parte lignea dalla ditta Maria Di Capua, di Martina Franca.

Questo strumento eccezionale (ricordiamo che è l’organo funzionante più antico di Puglia e uno dei più antichi d’Italia e d’Europa) ha avuto modo di essere conosciuto ed apprezzato in ambito nazionale e internazionale grazie a una attenta ed efficace valorizzazione con i numerosi concerti tenuti da organisti di riconosciuta rinomanza, organizzati in particolare dal direttore artistico e maestro Nunzio Dello Iacovo: da Ton Kopman a Francesco di Lernia, da Victor Urbàn a Juan Paradell. Un organo, che nonostante l’età veneranda ha corrisposto finora egregiamente alle aspettative.

La preoccupazione però di mantenerlo, per così dire, perfettamnente in forma al fine di garantirne l’ottimale funzionamento, ha spinto il parroco D. Eligio Grimaldi (al quale spetta il merito di averne portato a termine il restauro di dieci anni fa) a richiedere alla ditta Ruffatti un mirato intervento di revisione e pulitura che è stato reso possibile grazie alla sensibilità della Pluriassociazione S. Francesco de Geronimo. L’intervento è consistito nello smontaggio e ripulitura generale delle canne e di tutte le parti dello strumento e nell’aspirazione della polvere da somieri, mantice, condutture d’aria e pavimento; è stato sottoposto anche a trattamento antitarlo, intonazione e accordatura. “Abbiamo ritenuto doveroso – ha sottolineato il presidente Ciro De Vincentis – far fronte economicamente a questa iniziativa per la tutela, conservazione e valorizzazione di uno strumento di tanta importanza non solo per la nostra città, ma per l’intero territorio pugliese. In quest’ottica di promozione umana e sociale la nostra Pluriassociazione si muove anche con diverse iniziative che mirano all’educazione e all’arricchimento culturale delle nuove generazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche