23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 22 Giugno 2021 alle 16:09:36

Cronaca News

Viabilità in strada… e in mare: ecco cosa cambia

foto di SailGp a Taranto - foto di Francesco Manfuso
SailGp a Taranto - foto di Francesco Manfuso

Nei giorni 5 e 6 giugno, dalle ore 13.20 alle ore 15, avranno luogo le competizioni sportive di SailGP, che si svolgeranno nella rada del porto di Taranto sulla base del vento presente. La zona sarà completamente interdetta alla navigazione, segnalata da boe di colore arancione e vigilata da unità navali della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza in modo che la competizione sia svolta in completa sicurezza come stabilito dall’Ordinanza della Capitaneria porto di Taranto.

In questo senso la stessa Capitaneria di porto di Taranto, al fine di garantire la sicurezza e l’incolumità sia degli spettatori sia dei velisti, invita tutta la marineria a prendere visione delle Ordinanze emanate per disciplinare l’evento, sensibilizzando i fruitori del mare a tenere comportamenti responsabili e tali da non generare pericoli rispettando le norme del Codice della Navigazione e della Convenzione Internazionale per la prevenzione degli abbordi in mare, e che qui riassumiamo: le unità che intendono presenziare alla manifestazione dovranno raggiungere la zona di stazionamento entro le ore 13 e stazionare al di fuori dall’area interdetta segnalata da boe arancioni, potendosi ancorare tenendo comunque conto dell’assoluto divieto di invadere l’area interdetta; dovrà essere assicurato da ogni unità un adeguato distanziamento da altre unità nelle vicinanze al fine di evitare urti, collisioni, o sovraffollamenti che impediscano la regolare esecuzione delle manovre di disimpegno; al di fuori dei casi di necessità/emergenza, ogni movimento nella zona buffer dovrà essere evitato, e non si potranno superare i 5 nodi di velocità, evitando comunque di creare moto ondoso mantenendo l’assetto dello scafo in dislocamento; al termine degli eventi le unità dovranno lasciare la zona occupata dirigendo per i propri ormeggi o per mare, non intralciando in alcun modo il trasferimento delle unità regatanti verso il molo San Cataldo; dovranno essere osservate le norme in vigore in materia di distanziamento sociale ed uso dei dispositivi di protezione individuale”.

Per favorire gli spostamenti in città dei numerosi tarantini e visitatori attesi in città per SailGP, Kyma Mobilità ha attivato un servizio di bus navetta tra il Capolinea Porto Mercantile e Piazza Castello, nelle giornate di sabato 5 e domenica 6 giugno, dalle ore 8.00 alle ore 22.00, con cadenza di partenza ogni 20 minuti. Questo è il percorso circolare del bus navetta: Porto Mercantile, Stazione ferroviaria – Ponte di Pietra, Piazza Fontana; Corso Vittorio Emanuele II – Ringhiera, Piazza Castello, Discesa Vasto, Via Garibaldi, Stazione ferroviaria e Porto Mercantile. Inoltre, le linee urbane 9 da Buffoluto, 13 da Ilva, 15 da Lido Azzurro, 11 e 17 da Paolo VI, dopo la fermata prevista alla Stazione Ferroviaria effettueranno lo stesso percorso del bus navetta prima di raggiungere il Capolinea Porto Mercantile. In relazione all’interdizione del traffico veicolare sul Lungomare Vittorio Emanuele III, nelle giornate di sabato 5 e domenica 6 giugno nessun autobus di Kyma Mobilità transiterà per il Ponte Girevole e pertanto i servizi di trasporto urbano si muoveranno lungo la direttrice per il Ponte di Punta Penna; i percorsi delle linee subiranno variazioni che possono essere lette in dettaglio nella sezione “news” del sito aziendale www.amat.taranto.it o dell’app Kyma Amat.

In considerazione dei divieti di sosta su numerose strade del Borgo di Taranto per SailGP, al fine di limitare i disagi per i titolari di permesso – sia residenti che a pagamento – per i parcheggi nelle strisce blu, nella giornata di sabato 5 giugno i titolari dei permessi nella Zona A e nella Zona B potranno parcheggiare la propria autovettura in ambiti diversi da quelli riportati sul proprio permesso, ma pur sempre ricadenti in una delle vie racchiuse nelle zone A e B, ovvero tra Corso ai Due Mari e Via Nitti. La Polizia Locale di Taranto, in accordo con le altre forze dell’ordine, ha emesso una ordinanza. Ecco le disposizioni previste, con l’apposizione di adeguata cartellonistica stradale per informare i cittadini. Dalle ore 04.00 del giorno 5 giugno alle ore 24 del giorno 06 giugno, e comunque sino a cessato bisogno, è prevista la temporanea interdizione della sosta veicolare, con rimozione coatta, lungo le seguenti strade: lungomare Vittorio Emanuele III, ambo i lati, nel tratto compreso tra corso due mari e via de cesare; piazza Carbonelli, ambo i lati, nel tratto compreso tra via Regina Margherita e lungomare Vittorio Emanuele III; via Anfiteatro, ambo i lati, nel tratto compreso tra lungomare Vittorio Emanuele III e via Giovinazzi; via Giovinazzi, lato civici dispari, nel tratto compreso tra via Anfiteatro e via Principe Amedeo; via Principe Amedeo, nel tratto compreso tra via Giovinazzi e via Massari; via Massari, ambo i lati, nel tratto compreso tra corso lungomare Vittorio Emanuele III e via Anfiteatro; piazza Castello Aragonese, tutta l’area prospicente l’ingresso del Castello Aragonese; piazza Castello Aragonese, nel tratto compreso tra via Duomo e piazza Municipio; discesa Vasto, tutta l’area, la banchina e relativa rampa di accesso; piazzale Democrate.

Dalle ore 04.00 del giorno 05 giugno alle ore 24.00 del giorno 06 giugno è prevista la temporanea istituzione di area destinata alla sosta bus, lungo le seguenti strade: lungomare Vittorio Emanuele III, lato sud/ovest, nel tratto compreso tra via Pupino e via Nitti; discesa Vasto, tutta l’area, la banchina e relativa rampa di accesso. Dalle ore 04.00 del giorno 05 giugno alle ore 24.00 del giorno 06 giugno è prevista la temporanea istituzione di area destinata alla sosta di veicoli al servizio di persone disabili, lungo le seguenti strade: via Massari, nel tratto compreso tra via Principe Amedeo e via Anfiteatro. Dalle ore 04.00 del giorno 05 giugno alle ore 24.00 del giorno 06 giugno è prevista la temporanea istituzione di area destinata alla sosta di veicoli al servizio dello staff della manifestazione muniti di “pass”, lungo le seguenti strade: piazza Carbonelli, ambo i lati, nel tratto compreso tra via Regina Margherita e lungomare Vittorio Emanuele III; piazzale Democrate. Dalle ore 04.00 del giorno 05 giugno alle ore 24.00 del giorno 06 giugno, e comunque sino a cessato bisogno, è prevista la temporanea interdizione della circolazione veicolare, lungo il seguente percorso: lungomare Vittorio Emanuele III nel tratto compreso tra via Regina Margherita e via Giovinazzi, con apposizione di otto barriere “new jersey” (tre all’intersezione Regina Margherita/Vittorio Emanuele III/ Anfiteatro, tre all’intersezione Giovinazzi/ Vittorio Emanuele III, due all’intersezione Principe Amedeo/ Giovinazzi). Dalle ore 11:00 alle ore 24:00 dei giorni 04 e 05 giugno è prevista la temporanea interdizione della sosta veicolare, con rimozione coatta, lungo le seguenti strade: piazza Ss. Crocifisso; via Ss. Annunziata, ambo i lati; via Acclavio, ambo i lati, nel tratto compreso tra via D’Aquino e via Anfiteatro. Dalle ore 11:00 alle ore 24:00 del 5 giugno è prevista la temporanea interdizione della circolazione veicolare lungo le seguenti strade: via Ss. Annunziata. Dalle ore 17:30 fino al termine manifestazione del 5 giugno è prevista la temporanea interdizione della circolazione veicolare lungo le seguenti strade: via Acclavio nel tratto compreso tra corso Umberto I e via Anfiteatro.

Ieri a Palazzo di Città, il sindaco Rinaldo Melucci ha accolto il comandante Gaetano Farina, leader della Pattuglia Acrobatica Nazionale che oggi 5 giugno sorvolerà la città nella prima giornata di gare di SailGP. Un legame antico, secolare, quello tra l’arma azzurra e Taranto, che torna con le Frecce Tricolori in riva allo Ionio a distanza di alcuni anni dall’ultima esibizione. Il comandante Farina, accompagnato dal colonnello Ivan Mignogna e dal comandante della Scuola Volontari Aeronautica Militare Giovanni Riganti, ha testimoniato a nome dell’intera pattuglia l’orgoglio di stendere il tricolore sul cielo di Taranto, confermando la peculiare attitudine del golfo a ospitare manifestazioni di questo genere. «Taranto diventa punto di ripartenza per l’intera nazione – le parole del colonnello Mignogna –, è paradigma di una ripresa delle attività sociali che ci fa sperare. Essere partner di un evento così importante, inoltre, certifica la grande attenzione che l’Aeronautica Militare ha per Taranto, città che ci ospita da quasi un secolo». «Siamo onorati dalla presenza delle Frecce – le parole del primo cittadino –, sancisce il legame naturale che abbiamo con l’Aeronautica, confermato periodicamente dalla profonda collaborazione con il comandante Riganti. È vero, è un segnale di ripartenza per l’intera nazione, ma per noi, per Taranto, ha un valore ulteriore: testimonia la bontà del percorso di transizione che stiamo compiendo, completa l’immagine di una città che costruisce un futuro alternativo ». Le Frecce Tricolori compiranno due sorvoli: il primo intorno alle 13:10, contestualmente all’esecuzione dell’inno nazionale da parte delle fanfare di Marina e Aeronautica, il secondo intorno alle 13:35 per dare idealmente inizio alla gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche