19 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Giugno 2021 alle 18:23:13

Cronaca News

Una domenica a vele spiegate col SailGP

Grande entusiasmo anche nella seconda giornata della competizione

La flotta SailGP col lungomare di Taranto sullo sfondo
La flotta SailGp col lungomare sullo sfondo

Una domenica da capitale di mare come mai era accaduto finora. Taranto vive oggi 6 giugno la seconda e ultima giornata del SailGP. Una giornata all’insegna di un grande evento che in questo particolare momento storico assume un significato particolare e proietta Taranto verso un futuro in cui superare la monocultura dell’acciaio diventa possibile.

Gli occhi sono puntati sulla rada di Mar Grande e sulle imbarcazioni. L’atmosfera è carica di entusiasmo come nella prima giornata, sabato 5, “salutata” dalle Frecce Tricolori.

Nella gara si sfidano 8 team dei migliori skipper mondiali, di cui 18 atleti olimpionici, a bordo di catamarani F50, in rappresentanza di Australia, Danimarca, Francia, Gran Bretagna, Giappone, Spagna, Nuova Zelanda e Stati Uniti. I catamarani sono alimentati da batterie a ioni di litio. Il SailGP non è solo sport e competizione ma è anche sinonimo di innovazione tecnologica, ambiente, sostenibilità. Sabato 5 giugno  il pubblico ha potuto assistere a tre prove avvincenti nella prima parte della competizione che ha evidenziato un grande equilibrio tra i team.

Le tre regate sono state disputate tutte con vento appena al di sotto dei 10 nodi, con i team in equipaggio ridotto a tre persone anziché cinque; una formazione nuova, provata per la prima volta sabato, in cui il timoniere assume anche il ruolo di flight controller, motivo per cui Francesco Bruni, l’unico italiano in gara, non ha partecipato alle regate della prima giornata.

Dopo le tre regate di flotta, la classifica provvisoria vede al comando appaiati USA SailGP Team capitanato da Jimmy Spithill e Japan SailGP Team di Nathan Outteridge a 21 punti. Al terzo posto con 17 punti, Spain SailGP Team con al timone Phil Robertson e a seguire gli equipaggi di Francia (13 punti), Gran Bretagna e Nuova Zelanda, entrambi a 11 punti, Danimarca (9) e, ultima, Australia con 5 punti. Tra i favoriti dopo il primo evento di Bermuda, dominato prima di perdere in finale contro GBR SailGP Team, l’equipaggio australiano di Tom Slingsby ha affrontato un problema al sistema idraulico che ne ha compromesso il risultato.

Particolarmente combattuta Race 1: dopo un’ottima partenza, Japan SailGP Team passa la prima boa in testa, seguito da vicinissimo dai team GBR e USA ma è NZL che transita per primo al cancello di poppa cinque secondi davanti a USA, seguito da FRA e GBR. Dopo almeno cinque cambi di leadership e una strepitosa rimonta di Japan SailGP Team, Spithill e l’equipaggio americano vincono la prima prova riprendendo la testa proprio negli ultimi metri del percorso anticipando, nell’ordine, i team giapponese e neozelandese.

In Race 2, Nathan Outteridge e Japan SailGP Team riescono a controllare gli avversari dopo le prime battute e tagliano per primi il traguardo davanti a Spain, Great Britain e USA SailGP Team.

La terza e ultima regata di giornata è stata caratterizzata da un vento più inteso e regolare: in queste condizioni SailGP USA Team, Spithill e i suoi, hanno preso la leadership sin dalla prima boa e l’hanno conservata per tutta la prova. Alle loro spalle gli equipaggi di Francia e Giappone si sono contesi il secondo posto per tutto il resto della regata; alla fine la piazza d’onore è stata di France SailGP Team che, da oggi e fino alla conclusione del campionato, sarà decorato con il logo di Taranto Capitale di Mare.

Oggi 6 giugno, a partire delle 13.30 e con previsioni di vento più intenso e regolare, sono in programma le ultime due regate di flotta che delineeranno la classifica definitiva e le tre imbarcazioni qualificate alla finale dell’evento tarantino.

Tantissime le barche di privati che dal mare hanno assistito alle evoluzioni dei catamarani: ben 950 quelle accreditate, mai così tante a un evento SailGP. Sold out anche le tribune del Race Village e tanta gente sugli spalti e sul lungomare di Taranto. E per l’occasione i negozi effettuano l’apertura domenicale.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche