21 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Giugno 2021 alle 16:41:48

foto di Il sindaco Rinaldo Melucci ha accolto l’ambasciatore del Giappone Hiroschi Oe
Il sindaco Rinaldo Melucci ha accolto l’ambasciatore del Giappone Hiroschi Oe

Il sindaco Rinaldo Melucci ha accolto l’ambasciatore del Giappone Hiroschi Oe, l’ambasciatore della Spagna Alfonso Dastis e il capo sezione economica dell’Ambasciata americana di Roma George Sarmiento. «Li abbiamo ringraziati per averci onorato della loro presenza – le parole del primo cittadino –, invitandoli a condividere con le rispettive comunità la bellezza e l’accoglienza della nostra terra, esperienza che ci hanno detto di aver vissuto intensamente. SailGP è stata un’occasione incredibile di promozione, l’entusiasmo che abbiamo colto nelle parole di questi ospiti illustri ce lo ha confermato: siamo sulla strada giusta e continueremo a percorrerla».

Con i tre diplomatici, inoltre, il sindaco Melucci ha affrontato temi di rilevanza economica, registrando il grande interesse verso i progetti avviati sul territorio. «Abbiamo illustrato le opportunità che questa terra può offrire per le loro aziende – ha spiegato – con particolare riferimento al distretto dell’innovazione, alla Zona Economica Speciale, al rilancio del porto e ai numerosi cantieri che partiranno nei prossimi mesi, uno su tutti il grande investimento delle BRT. Siamo certi che le relazioni costruite daranno risultati concreti, a totale vantaggio della comunità e della città». I tre ospiti hanno ricevuto in dono dal sindaco Rinaldo Melucci i simboli della città. Visita ufficiale a Palazzo di Città anche del presidente di Eurispes, Gian Maria Fara.

Lo studioso, fondatore dell’istituto di ricerca indipendente che lavora sui temi dello sviluppo da circa 40 anni, accompagnato dall’avvocato Arnaldo Sala, che è componente del consiglio direttivo di Eurispes, è stato accolto dal sindaco Rinaldo Melucci con il quale ha avuto un proficuo scambio di opinioni. In particolare, sono state approfondite le questioni relative alle prospettive che il territorio sta costruendo in alternativa all’attuale modello economico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche