25 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 18:55:18

News Provincia di Taranto

Fondi per aiutare Nica a recuperare la coscienza

foto di Nica Chisena
Nica Chisena

MARTINA FRANCA – La forza di resistere e combattere di una giovane donna sabato e domenica prossima diventeranno una testimonianza di arte e di amore. Accadrà in Piazza XX Settembre a Martina Franca, dove dalle 18 alle 22, amici di Nica Chisena e artisti contribuiranno alla raccolta fondi avviata dal compagno della donna, Danilo Zanni, che per la sua Nica ha scelto di rivolgersi a una clinica austriaca: un ospedale ad alta specializzazione neurologica che potrebbe consentire al suo amore di tornare ad esprimersi ed essere lei.

Si perché Nica dopo il 10 ottobre del 2020, e dopo aver combattuto tra la vita e la morte per una emorragia cerebrale devastante secondaria dovuta alla rottura di un aneurisma non diagnosticato in precedenza, c’è, ma in realtà rimane dietro una barriera di incomunicabilità verso l’esterno dovuta alla sua nuova condizione. Si chiama Mutismo Acinetico. Una situazione clinica rara per chi come lei ha subito gravi danni al cervello e oggi rimane nell’impossibilità oggettiva o soggettiva di muoversi e parlare. Eppure Nica c’è e c’è soprattutto l’amore dei suoi cari che dopo aver subito la violenza di un evento così distruttivo, attaccati alla speranza e al filo di un telefono, hanno dovuto seguire da lontano l’evolversi della situazione. Cinque operazioni di cui quattro salvavita, l’intervento delicatissimo per la ricostruzione del cranio, il simbolico 39esimo compleanno di Nica, e neanche un abbraccio o una carezza. Sono le regole disumane della pandemia che per fortuna nell’attuale centro di cura che ospita Nica lo scorso 6 giugno sono state infrante consentendo l’avvicinamento della famiglia a quella forza che dal 10 ottobre scorso si è trasformata in un comitato che lavora incessantemente ad un obiettivo: riportare Nica al sorriso, alla sua casa di campagna, ai suoi amici.

Ma anche questo orizzonte per Nica non è una strada spianata. La sanità pubblica italiana fornisce percorsi che non sempre sono aderenti con la necessità di cure di un paziente, e nella fattispecie la forza di Nica merita risposte immediate che in Austria però hanno un costo che si aggira attorno ai 700 o 1000 euro al giorno. Tanto vale il ritorno alla coscienza di Nica. Il poter esprimere un sì o un no. Scegliere per se stessa. Tornare a parlare, a mangiare autonomamente. Per questa ragione il Comitato #LaforzadiNica sabato 12 e domenica 13 Giugno dalle ore 18.00 alle 22.00 in piazza XX settembre, anche grazie al patrocinio del comune di Martina Franca, presenta: “In Piazza per Nica”. Due pomeriggi insieme per sostenere la raccolta fondi, gia partita nella campagna crowdfunding www.gofund.me/992b0ea6 , che servirà proprio a Danilo e alla famiglia di Nica Chisena di accedere alle cure del centro austriaco. Gli artisti e gli amici che hanno risposto all’appello sono: l’associazione Pangea che offrirà una passeggiata per il centro storico tra le magie del Barocco e i ricami Rococò; Meriana Cecere (meriArt) che metterà a disposizione le sue creazioni ispirate ai paesaggi rurali e ai sentieri della Valle d’Itria, realizzate con scarti naturali, materiali di recupero e un tocco di colore; Nadia Martucci (Clara B.) che offrirà in cambio di donazioni pro-Nica, le sue creazioni e la sua arte nella realizzazione di piccoli body-painting, tatuaggi semi-temporanei per adulti e bambini; Antonella Giustino (Giustarte) che contribuirà donando le sue bambole e i portachiavi di stoffa, pezzi unici realizzati interamente a mano e Sissi Caroli che realizzerà su ordinazione ricami personalizzati sulle vostre stoffe preferite. Il ricavato delle serate sarà interamente devoluto a favore della raccolta fondi: “Aiutiamo Nica a recuperare la Coscienza”. Il link al crowdfunding è www. gofund.me/992b0ea6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche