17 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Giugno 2021 alle 19:23:30

Cronaca News

L’Asl presenta Fari Sanità per stranieri

foto di L’Asl presenta Fari Sanità per stranieri
L’Asl presenta Fari Sanità per stranieri

Fari Sanità per stranieri. È la nuova app dell’Asl Taranto, in corso di realizzazione, ed il progetto è stato presentato ufficialmente martedì alle Prefetture e alle Questure di Taranto, Lecce e Brindisi. L’ambizioso progetto è finanziato nell’ambito del Pon Legalità 2018 del Ministero degli Interni “Fari – Formare Assistere Rispondere Includere”.

Obiettivo dell’iniziativa è facilitare l’accesso ai cittadini stranieri l’accesso ai servizi sanitari e socio-sanitari, migliorando la relazione tra utenza e strutture. Alla base c’è la lettura di numerose problematiche, quali la disinformazione diffusa, gli ostacoli amministrativi burocratici che spesso si frappongono, la difficoltà di orientamento, la poca conoscenza dei servizi disponibili ai quali si può accedere. Il progetto Fari ha individuato, negli ultimi tre anni, alcuni ambiti di intervento fondamentali, come l’attivazione del servizio di mediazione linguistica, la formazione del personale sanitario e amministrativo delle tre Asl coinvolte e la realizzazione di questa app appena presentata.

Nell’ultimo biennio, sino allo scorso dicembre, nelle strutture sanitarie di Taranto, Brindisi e Lecce hanno prestato servizio quindici mediatori linguistici e culturali, realizzando un totale di circa seimila interventi di mediazione a favore di quasi duemila cittadini stranieri, compresi anche coloro che sono arrivati a Taranto nei vari sbarchi tra il 2019 e il 2020. L’app è il risultato finale del progetto, che può costituire un nuovo punto di partenza per altre iniziative: scaricabile al momento solo per dispositivi Android – nei prossimi giorni anche per iOS -, offrirà un servizio di orientamento e conoscenza base dei servizi sanitari in dieci lingue. Chat con esperti, gruppi tematici di discussione e pagine informative forniranno al cittadino straniero indicazioni e informazioni per muoversi nel mondo dell’assistenza sanitaria delle tre province e seguiranno integrazioni anche con i social.

Nel corso della presentazione sono intervenute la dr.ssa D’Urso e la dr. Colombis, attinenti al Pon Legalità, sottolineando quanto il progetto sia stato attinente con gli obiettivi del Pon anche in relazione al numero degli utenti che hanno beneficiato del progetto. Per Asl Taranto, presenti il Direttore Generale Stefano Rossi e il dr. Vito Giovannetti, Direttore dell’Area Socio Sanitaria nonché promotore del progetto stesso.

Donatella Gianfrate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche