17 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Giugno 2021 alle 19:23:30

foto di Il Taranto
Il Taranto

Sarà un Taranto praticamente al completo quello che a Venosa sarà impegnato, contro il Lavello, nella gara più importante di questa stagione – e non solo. Una vittoria vorrebbe dire serie C, l’attesa promozione; anche chi non è al meglio, come Alfageme, prenderà parte alla trasferta pronto a dare comunque il proprio contributo, visto che c’è in palio l’obiettivo più importante. Quella di domenica sarà una sorta di partita doppia.

L’avversario di turno sarà certo il Lavello, che vuole fare risultato per agguantare i playoff utili per la graduatoria di un ipotetico ripescaggio, ma c’è un altro avversario sullo sfondo per la capolista rossoblù ed è il Picerno, ultimo ostacolo sulla rotta per il salto di categoria. Gli ionici hanno un punto di vantaggio e sono padroni del loro destino, nell’ultimo atto del torneo. Ma da Picerno non si ammaina bandiera. “Vincere era l’unica cosa che volevamo”. Sono le parole nel post gara di mister Antonio Palo, dopo la preziosa vittoria al “Curlo” contro il Fasano. “Sapevamo di venire a Fasano e giocare contro tutto e tutti. Questa però è una vittoria di carattere, di voglia, di cattiveria. E’ la vittoria di questo straordinario gruppo. Sono tre punti importantissimi conquistati su un campo difficile. Continuo a battere le mani a questi ragazzi.

Con non poche difficoltà siamo riusciti a battere un’ottima squadra come il Fasano, abbiamo superato un’altra prova molto importante”, ha sottolineato il mister all’ufficio stampa del Picerno. Ed ha aggiunto: “Noi continuiamo a fare il nostro campionato. Sogniamo e daremo il meglio fino alla fine. La squadra è stata straordinaria anche oggi, sapevamo di fare questa partita. Chi è entrato a partita in corso ha dato tutto. Come ho sempre detto, venderemo cara la pelle a tutti. Noi siamo lì, avevamo promesso grande impegno e di salire sempre più in alto e ci stiamo riuscendo”. Ma se il Taranto farà quello che può fare, e cioè vincere domenica, la festa sarà tutta per Marsili e compagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche