28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 09:00:49

Cronaca News

Oltre 4mila vaccini nell’ultimo week-end

foto di Emergenza Coronavirus
Emergenza Coronavirus

La campagna vaccinale in provincia di Taranto ha registrato nel fine settimana appena passato oltre 4mila somministrazioni. Di queste, quasi una su quattro è stata somministrata dai medici di medicina generale. Lunedì mattina, invece, i centri vaccinali hanno registrato circa 3mila vaccinazioni, così distribuite: a Taranto 510 dosi presso la Svam, 378 presso l’Arsenale della Marina Militare e 459 al PalaRicciardi; 377 dosi a Martina Franca, 335 a Grottaglie, 306 a Manduria, 395 a Massafra e 238 a Ginosa.

«PER GLI UNDER 60 SOLO PFIZER E MODERNA»
L’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco e il Direttore del Dipartimento Salute, Vito Montanaro, alla luce delle comunicazioni del Ministero della Salute sull’aggiornamento del parere del Cts, hanno provveduto all’aggiornamento delle indicazioni operative sulla campagna vaccinale anti covid. «Facendo seguito alle precedenti circolari contenenti indicazioni operative per l’attuazione del Piano Strategico Regionale Vaccinazione anti Covid-19, tenuto conto delle valutazioni assunte a seguito dell’incontro della Cabina di Regia e secondo quanto definito dalla Cts di Aifa, per soggetti di età superiore ai 60 anni, fino a nuova e diversa disposizione ministeriale, si dispone che tutte le aziende, gli Enti ed i soggetti coinvolti nella campagna vaccinale anti-Sars- CoV-2/Covid-19 siano tenuti, per assicurare il corretto proseguimento della campagna vaccinale, a modificarla come di seguito

Per la somministrazione di vaccino a vettore virale (Vaxzevria e Janssen), si dispone l’utilizzo dei vaccini a vettore virale esclusivamente ai soggetti di età superiore o uguale ai 60 anni di età, mentre i soggetti di età inferiore ai 60 anni che abbiano già ricevuto una dose di vaccino Vaxzevria riceveranno la seconda dose con un vaccino ad m-RNA ad una distanza di 8-10 settimane dalla prima dose. A tutti i restanti soggetti di età inferiore ai 60 anni e non ancora vaccinati verrà somministrato un vaccino ad m-RNA. Le aziende, gli enti, gli organismi procederanno alle azioni conseguenziali urgenti nonché a dare diffusione dei contenuti a tutte le articolazioni organizzative di competenza».

IERI NESSUN DECESSO PER COVID-19
L’Asl Taranto comunica che, alle ore 14 di lunedì 14 giugno, l’ospedale “San Giuseppe Moscati” ospitava 6 pazienti affetti da Covid, così distribuiti: 3 presso il reparto Malattie Infettive; 2 presso il reparto di Pneumologia; 1 presso il reparto di Rianimazione. La Casa di cura “Santa Rita” ospita 16 pazienti affetti da Covid. Il Presidio Covid post acuzie di Mottola ospita n. 2 pazienti post-Covid. Nelle ultime 24 ore non si è registrato alcun decesso.

IN PUGLIA 47 CASI POSITIVI
Lunedì 14 giugno in Puglia, sono stati registrati 3405 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 47 casi positivi: 8 in provincia di Bari, 13 in provincia di Brindisi, 1 nella provincia Bat, 9 in provincia di Foggia, 17 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto. 2 casi di provin cia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. Sono stati registrati 2 decessi: 1 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.574.526 test. 233.106 sono i pazienti guariti; 12.584 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 252.280 così suddivisi: 94.936 nella Provincia di Bari; 25.499 nella Provincia di Bat; 19.621 nella Provincia di Brindisi; 45.038 nella Provincia di Foggia; 26.793 nella Provincia di Lecce; 39.224 nella Provincia di Taranto; 803 attribuiti a residenti fuori regione; 366 provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche