31 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 31 Luglio 2021 alle 13:54:00

Cronaca News

A Taranto tornano i centri estivi comunali

foto di A Taranto tornano i centri estivi comunali
A Taranto tornano i centri estivi comunali

Dopo gli ottimi risultati dell’edizione 2020, il progetto dei centri estivi comunali ritorna nel 2021 in una versione più ampia e coinvolgente. L’amministrazione comunale, nell’ultima seduta di giunta, ha approvato lo schema generale dell’intervento che coinvolgerà gli assessorati all’Ambiente, al Welfare e alla Pubblica Istruzione, per una modulazione articolata dei centri estivi che consentirà complessivamente di coinvolgere bambini e ragazzi di età compresa tra 0 e 17 anni.

«Anche questo è un segnale di ripartenza – dichiara il sindaco Rinaldo Melucci – con questo intervento ci occupiamo direttamente della salute psico-fisica dei nostri bambini e ragazzi, tra i più colpiti dalle restrizioni sociali disposte dall’emergenza sanitaria. Sarà un’estate ricca di cose da fare, di condivisione, grazie all’impegno degli assessorati coinvolti che ha permesso di diversificare e ampliare l’offerta di questa misura». Con la formula intitolata “Gioco, sperimento e imparo”, di competenza dell’assessorato all’Ambiente guidato da Paolo Castronovi, saranno allestiti i centri estivi nelle location pubbliche di Villa Peripato, Parco Cimino, Parco Archeologico delle Mura Greche e Giardini Pio XII, con laboratori didattici e attività mirate a favorire la socializzazione dei bambini e andare incontro alle esigenze economico-organizzative delle loro famiglie. Sarà prevista anche una versione “weekend” dei laboratori, nel periodo post-estivo.

All’assessorato al Welfare, guidato da Gabriella Ficocelli, toccherà invece individuare i promotori di centri estivi privati da ammettere a finanziamento, per attività dedicate a bambini e ragazzi di età compresa tra 3 e 17 anni, in condizioni di fragilità socio-economica e diversamente abili. Ulteriore novità di quest’anno, infine, saranno i centri estivi comunali dedicati ai piccolissimi (da 0 a 3 anni), di competenza dell’assessorato alla Pubblica Istruzione guidato da Deborah Cinquepalmi. Saranno allestiti negli asili comunali e nelle strutture similari disponibili durante l’estate. A breve saranno pubblicati gli avvisi relativi a ognuna delle versioni di centri estivi previste dalla delibera approvata in giunta, sia per l’individuazione dei gestori, sia per consentire alle famiglie di iscrivere i piccoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche