04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 01:55:00

News

Farmacista grave dopo un violento litigio

Gazzella dei carabinieri
Gazzella dei carabinieri

Un farmacista ricoverato in ospedale in gravi condizioni e un 31enne condotto in carcere dai Carabinieri. E’ questo in sintesi il bilancio di un episodio verificatosi nella tarda serata di lunedì, in una strada del centro di San Marzano di San Giuseppe.

I militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto hanno sottoposto a fermo un uomo, già noto alle forze dell’ordine, su disposizione del pm dalla Procura di Taranto. L’accusa è quella di lesioni gravissime dolose aggravate dall’aver agito per motivi futili o abietti.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo, durante un acceso diverbio,  ha aggredito un farmacista, un 64enne del posto.

Il malcapitato ha urtato la testa contro lo stipite di un portone ed è rimasto gravemente ferito. Soccorso e trasportato al “Santissima Annunziata” di Taranto, i medici gli hanno riscontrato da trauma cranico cervicale con lesione del midollo della colonna, grave deficit neurologico e insufficienza respiratoria.

A causa del grave quadro clinico, il farmacista è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva in prognosi riservata e giudicato in pericolo di vita.

Il fermato, espletate le formalità di rito, è stato condotto nel carcere di Lecce a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha emesso il provvedimento.

Da quanto emerso dalle indagini, all’origine del violento litigio ci sarebbero questioni riconducibili a vecchi dissapori. Sull’episodio sono in corso ulteriori accertamenti dei carabinieri del Nucleo investigativo di Taranto e della Stazione di San Marzano.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche