30 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Luglio 2021 alle 21:23:00

foto di Franco Bernabè
Franco Bernabè

Il futuro dello stabilimento siderurgico di Taranto è stato uno dei temi dell’intervista di Franco Bernabè presidente in pectore di Acciaierie d’Italia. Il manager e il consiglio di amministrazione non si sono ancora insediati poichè sono in attesa della sentenza del Consiglio di Stato sull’area a caldo. La decisione dei giudici amministrativi di secondo grado sull’ordinanza di spegnimento del Tar di Lecce potrebbe arrivare in questi giorni. E comunque entro il 27 giugno prossimo, quando scadranno i termini per il deposito del verdetto. In attesa della decisione, di fondamentale importanza per il Siderurgico, Bernabè ospite di Lilli Gruber nella trasmissione “Otto e mezzo”, ha parlato del futuro dell’impianto tarantino e della siderurgia in Italia. Bernabè ha spiegato i motivi per i quali bisogna abbandonare la produzione di acciaio con l’utilizzo del carbone.

“L’Europa si è mossa in maniera molto seria perché l’acciaio verde che possiamo produrre in Europa con tecnologie decarbonizzate è molto meglio di quello di altre produzioni ad alto consumo di carbonio. Il mondo – ha sottolineato Bernabè- va verso la riduzione del carbonio e per farlo l’acciaio decarbonizzato è fondamentale”. Quindi, secondo Bernabè, la strada è tracciata e l’Europa è al fianco dell’Italia e l’aiuterà ad intraprenderla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche