30 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Luglio 2021 alle 18:37:00

Cronaca News

Taranto in volo con la nuova Alitalia, Alfredo Altavilla alla guida di Ita

foto di Alfredo Altavilla
Alfredo Altavilla

Sarà il manager tarantino Alfredo Altavilla a guidare Italia Trasporto Aereo, la società che raccoglie l’eredità di Alitalia. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze lo ha infatti indicato quale nuovo presidente esecutivo di Ita «in virtù della rilevante esperienza manageriale e delle riconosciute capacità professionali».

Altavilla, scrive il Ministero, «garantirà un prezioso apporto esecutivo allo sviluppo della società, con particolare riferimento alla strategia, alla finanza ed alle risorse umane». Confermato l’amministratore delegato di Ita, Fabio Lazzerini, mentre al presidente uscente Francesco Caio (che Conte nominò consulente per la vertenza Ilva) il ministero «augura ogni successo nel suo incarico di amministratore delegato di Saipem».

58 anni, laureato in Economia alla Cattolica di Milano e già braccio destro di Sergio Marchionne alla Fiat, Alfredo Altavilla era poi passato a Telecom, dove era stato in corsa per la carica di amministratore delegato. C’è molto di Taranto, quindi, ai vertici della aviazione civile italiana. La nomina di Altavilla arriva infatti dopo la designazione a presidente dell’Enac (l’ente nazionale per l’aviazione civile) del grottagliese Pierluigi Di Palma

1 Commento
  1. Vincenzo 1 mese ago
    Reply

    Auguri al dr. ALTAVILLA, sperando di riuscire dove altri pugliesi (di Taranto e provincia) hanno fallito. Gli auguro di non trovarsi sulla sua strada, nè brindisini e nè baresi, che, detta papale papale, sanno difendere bene i loro interessi cosa che Taranto ha sempre mostrato di non possedere. Almeno riesca a non far finire l’Arlotta ad essere: nuova Cape Canaveral, aeroporto (con pista di oltre i 3.000 metri) per droni ai quali basta il terrazzo dove abito e tante altre fesserie dette per acquietare i tarantini. L’unica cosa dove sono tutti uniti: “nel non permettere l’apertura ai voli civili ” e neanche a quelli dei “cargo” perchè è una cosa che nasce e muore subito perchè vengono subito dirottati a Bari. Auguri e buon lavoro. Vincenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche