28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 09:59:00

Cronaca News

Piano di rigenerazione sociale, parte il confronto

foto di Piano di rigenerazione sociale, parte il confronto
Piano di rigenerazione sociale, parte il confronto

Si è tenuta nei giorni scorsi la prima riunione del tavolo di coordinamento che monitorerà l’esecuzione dei progetti legati al “Piano di rigenerazione sociale per l’area di crisi di Taranto”. Presenti l’assessore al Welfare Gabriella Ficocelli e i dirigenti incaricati di seguire le diverse misure nelle quali sono stati investiti più di 20 milioni di euro di fondi che il Ministero dello Sviluppo Economico ha destinato a Taranto, affidandone programmazione e monitoraggio ai commissari straordinari di Ilva in AS. «Sono 12 progetti che inseriscono nel tessuto socio-economico della comunità ionica degli autentici moltiplicatori di benessere e progresso sociale – evidenziano da Palazzo di Città – L’amministrazione Melucci, con tutti i soggetti coinvolti nel piano, ha lavorato alla definizione di una vera e propria pietra miliare nelle politiche di sostegno e rilancio per le famiglie tarantine, in particolare per quelle del quartiere Tamburi.

Al tavolo di coordinamento è stato presentato il monitoraggio delle attività svolte fino a oggi, con la sottoscrizione di tutti i disciplinari relativi a ogni misura». «L’iter procedurale di tutti gli interventi è stato avviato – ha inoltre spiegato al tavolo di coordinamento l’assessore Ficocelli –, per quattro interventi è stata già inoltrata richiesta di offerta per le relative prestazioni professionali specialistiche. Per altre due misure, nello specifico “Taranto vs Covid 19” e l’ampliamento del laboratorio di pasticceria della Casa Circondariale, sono già stati approvati rispettivamente un atto di indirizzo in giunta e un protocollo d’intesa». «Siamo soddisfatti – continua l’assessore Ficocelli – del lavoro svolto, chiuderemo le procedure secondo il cronoprogramma grazie anche alla collaborazione con la struttura commissariale di Ilva in AS e il loro advisor Profin». La prossima riunione del tavolo di coordinamento si terrà entro fine anno. Nei prossimi giorni gli uffici procederanno alla richiesta di anticipazione del 30% delle somme previste per ogni misura, in modo tale da poter avviare ufficialmente le attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche