31 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 31 Luglio 2021 alle 13:54:00

Cronaca News

Acciaierie d’Italia: rallentamento della produzione, ma nessun danno. Intanto via libera alla produzione per le auto


L'ex Ilva di Taranto

Nessun danno a persone o impianti. Solo un rallentamento dell’attività di produzione. La conferma dei problemi lamentati dal siderurgico tarantino di ieri sono arrivate direttamente da Acciaierie d’Italia che rende noto che nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 18 giugno, si è verificato un temporaneo rallentamento tecnico dell’attività produttiva nello stabilimento di Taranto. La società ex Ilva ed ex ArcelorMittal precisa che “nessuna unità operativa, inclusa l’area a caldo, ha registrato danni alle persone o agli impianti”.

Intanto è giunto un importante riconoscimento: la conferma della certificazione per l’industria dell’auto. “Si è conclusa ieri con esito positivo l’attività di audit da parte dell’ente accreditato Igq (Istituto Italiano di Garanzia della Qualità) per il rinnovo della certificazione del Sistema di Gestione della Qualità in conformità alle norme Iso 9001:2015 e Iatf 16949:2016”. Lo annuncia Acciaierie d’Italia. L’azienda precisa che “le norme riguardano rispettivamente il sistema di gestione della qualità e delle forniture al settore automotive”.

Per Acciaierie d’Italia, “con questo risultato è stata confermata la capacità dello stabilimento di Taranto di produrre e spedire prodotti conformi alle specifiche di tutti i suoi clienti. Al termine della verifica gli ispettori hanno espresso particolare apprezzamento per le modalità di ispezione dei processi. Un risultato che rende lo stabilimento di Taranto sempre più leader in un mercato esigente, strategico e sostenibile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche