28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 08:42:00

Attualità News

Tutti i vantaggi per famiglie e imprese

foto di Tutti i vantaggi per famiglie e imprese
Tutti i vantaggi per famiglie e imprese

Far ripartire l’economia italiana e superare la crisi aggravata dalla pandemia, puntando su settori cardine come l’edilizia. E’ questo il principale obiettivo del Superbonus 110% varato dal Governo nel 2020. Infatti gli incentivi sono stati pensati per l’edilizia, particolarmente colpita dall’emergenza sanitaria, ma hanno come obiettivo quello di produrre una positiva ricaduta su tutta l’economia italiana. Stando alle previsioni, i risultati più evidenti si avranno nel breve periodo. Secondo le stime del Governo, che lo scorso anno hanno accompagnato il varo degli incentivi, il Superbonus e le altre misure dovrebbero produrre una spesa di oltre 9,6 miliardi di euro all’anno, a cui corrisponde un effetto indotto correlato di ulteriori 888 milioni di euro. Questo comporterà un aumento del gettito fiscale complessivo di circa 306 milioni di euro.

I cui benefici saranno visibili soprattutto nei primi anni. Invece la diminuzione delle entrate, in seguito alle detrazioni fiscali, avrà un impatto diluito nel tempo. Inoltre, la ripartenza del comparto edilizio comporterà anche un incremento dell’occupazione e per questo inciderà positivamente sul prodotto interno lordo. Secondo le recenti stime del Centro Studi di Confindustria, l’applicazione del Superbonus 110% “attiverà in due anni 18,5 miliardi di spese con un impatto positivo sul Pil pari a circa l’1%”. Quindi, una percentuale significativa. Obiettivo del Superbonus 110%, del Sismabonus e degli altri bonus per l’edilizia, infatti, è quello di innescare un circuito virtuoso che abbia un impatto significativo sul Pil, sull’occupazione, favorendo anche il miglioramento e sulla rivalutazione del patrimonio immobiliare di famiglie e aziende.

I proprietari degli immobili che sfrutteranno gli incentivi per migliorare la classe energetica beneficeranno di una riduzione dei costi gestionali dell’abitazione, in quanto diminuiranno le spese per la climatizzazione. Allo stesso tempo, gli interventi aumenteranno il valore degli immobili, compensando quindi il calo dei prezzi provocato dalla crisi del Covid. Secondo alcune stime di esperti del settore, si tratta di un aumento non trascurabile che raggiunge il 3,6% per ogni classe energetica guadagnata. A ciò si aggiunga che, fra gli interventi, c’è anche l’installazione della colonnina per ricaricare le auto elettriche. Infine, questo tipo di interventi, nel lungo periodo, dovrebbe favorire la nascita di una nuova coscienza ambientale. Infatti, dovrebbe indurre gli acquirenti a prendere nella dovuta considerazione aspetti come l’efficienza energetica e la risposta sismica dell’immobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche