04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 01:55:00

foto di Mario Draghi
Mario Draghi

“Vorrei ringraziare la Presidente per essere qui con noi a Roma. La sua visita segna l’approvazione da parte della Commissione europea del Pnrr. Questa è una giornata di orgoglio per il nostro Paese”. Lo ha detto il premier Mario Draghi, in conferenza stampa congiunta con la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, agli studi di Cinecittà.

“Abbiamo messo insieme un piano di riforme ambizioso, un piano di investimenti che punta a rendere l’Italia un Paese più giusto, più competitivo e sostenibile nella sua crescita. E’ stato decisivo il sostegno delle forze politiche, degli enti territoriali e delle parti sociali a cui va il mio sentito ringraziamento” ha sottolineato il presidente del Consiglio. Draghi ha evidenziato che “la sfida più importante ora è l’attuazione del Piano, per assicurarci che i fondi, di cui dovremo ricevere la prima tranche da 24,89 miliardi, siano spesi tutti ma soprattutto bene, in modo efficiente e con onestà”. Ed ha rimarcato come sia necessario ora “fare le riforme e gli investimenti nelle tempistiche previste”.

“Celebriamo qui insieme all’approvazione del Pnrr quella che spero sia l’alba della ripresa dell’economia italiana” ha detto il premier. “Bisogna prima di tutto spendere bene e con onestà – ha scandito – se questo va in porto, sono certo che alcune parti dello sforzo fatto dalla Commissione e da tutti i Paesi diventerà strutturale, perché quella fiducia che ci è stata data è stata ben riposta. Quindi per noi è un orgoglio e una sfida, è una fase in cui l’Italia cambierà ma è anche l’occasione perché alcune parti del piano restino”. Il Pnrr “senza le riforme sarebbe un altro annuncio come gli altri. Per fare le cose occorrono due ingredienti: la volontà politica di farle e la capacità amministrativa, e qui, su quest’ultimo punto, i cambiamenti apportati nell’ultimo mese e mezzo sono stati profondi. Quindi siamo fiduciosi che con i cambiamenti e con le riforme che continueremo a fare ce la faremo” ha affermato Draghi.

“L’Italia ha presentato progetti validi, in linea con gli obiettivi indicati dall’Europa e capaci di trasformare il Paese rendendolo più prospero, sostenibile e resiliente di fronte a futuri shock. La Commissione guidata da Ursula von der Leyen, con cui il governo italiano ha sempre avuto una interlocuzione positiva e costruttiva, lo ha riconosciuto e oggi (ieri, ndr) la Presidente lo ha certificato al Presidente del Consiglio, Mario Draghi”. Il Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, commenta così il via libera dalla Commissione europea al Piano. “La pandemia da Covid-19 è stata ed è ancora una esperienza difficile per tutti, soprattutto per chi ha perso i propri cari. Molte famiglie si sono impoverite per la perdita del lavoro. Ma di fronte ad un momento tragico – aggiunge il Ministro – le istituzioni europee, con il Piano nazionale di ripresa e resilienza, hanno offerto ai Paesi membri la possibilità di avviarsi lungo un percorso di rinnovato sviluppo, guardando con fiducia al futuro”.

1 Commento
  1. Fra 1 mese ago
    Reply

    Ma Taranto il signor Drago sa che esiste ,sa che stiamo nella mer.,ma mi faccia il piacere .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche