30 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Luglio 2021 alle 17:43:00

Cronaca News

Contributi e patrocini del Comune di Taranto, il nuovo regolamento

Il Palazzo di città di Taranto
Il Palazzo di città di Taranto

Approvato dal Consiglio comunale di Taranto il nuovo “Regolamento Comunale per l’erogazione di contributi, partecipazioni e patrocini ad attività, eventi ed iniziative di soggetti operanti sul territorio” «Continua il lungo percorso dell’amministrazione comunale finalizzato all’aggiornamento e adeguamento degli strumenti regolamentari e organizzativi dell’ente».

Nella seduta del 21 giugno, infatti, si è concluso il percorso che ha portato all’approvazione da parte del Consiglio comunale, su proposta dell’assessorato alla Cultura e Sport, del nuovo “Regolamento Comunale per l’erogazione di contributi, partecipazioni e patrocini ad attività, eventi ed iniziative di soggetti operanti sul territorio” che, di fatto, sostituisce il vecchio regolamento approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 73 del 31 maggio 2016. «Il nuovo regolamento, in ottemperanza ai principi di semplificazione, trasparenza e snellimento dei procedimenti, e in adeguamento alle linee guida dei dispositivi regionali, ministeriali ed europei – spiegano da Palazzo di Città – detta una serie di criteri chiarificatori delle procedure di domanda, assegnazione e rendicontazione di contributi, partecipazioni e patrocini. In particolare sono stati modificati e implementati gli articoli 4 e 5 del vecchio regolamento che chiariscono e dettagliano maggiormente i soggetti beneficiari e i loro requisiti (introducendo tra questi le start up innovative) e le condizioni di esclusione dall’ambito di applicazione del regolamento. Gli articoli 7 e 8 si concentrano sul procedimento di richiesta e concessione del contributo, definendo e illustrando modalità, criteri di valutazione ed eventuale opportunità di rimodulazione, mentre gli articoli 14, 15 e 16 entrano nel merito della rendicontazione delle iniziative ammesse a contributo e partecipazione, riportando in dettaglio la modulistica da produrre nella fase finale del procedimento e definendo e chiarendo le voci di spesa ammissibili e non ammissibili. L’articolo 18, infine, integra ulteriori adempimenti dei beneficiari e prevede attività di controllo su eventuali irregolarità».

«Questo nuovo regolamento – ha dichiarato l’assessore alla Cultura e Sport Fabiano Marti – è nato a seguito di un lungo e proficuo dialogo con la Cgil, anche al fine di tutelare i lavoratori dello spettacolo». «L’obiettivo è quello di dare una nuova spinta alle associazioni culturali e, per questo, voglio ringraziare anche a nome loro i consiglieri comunali di maggioranza che, sia in commissione, sia in consiglio, hanno dimostrato ancora una volta di avere a cuore la crescita culturale della città».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche