30 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Novembre 2021 alle 09:56:00

Cronaca News

Nessun abuso nello stabilimento balneare: 5 prosciolti

Il tribunale di Taranto
Il tribunale di Taranto

Stabilimento balneare Maracaibo: il gup proscioglie i due titolari e tre dirigenti del Comune di Taranto dall’accusa di abuso d’ufficio. Non luogo a procedere, quindi, per i due titolari difesi dagli avvocati Alessandro Scapati e Arnaldo Sala e per i tre dirigenti comunali, assistiti dagli avvocati Donato Salinari, Ciro Buccoliero e Cataldo Fornari.

Nel 2019 il noto stabilimento balneare, che è situato nella marina di Lizzano ma che rientra nell’isola amministrativa di Taranto, (località Morrone-Torretta) era finito nel mirino dei militari della Guardia Costiera. Sotto sequestro il locale-bar con annessa “area di somministrazione coperta e scoperta”, oltre agli impianti di stoccaggio e smaltimento reflui dell’attività commerciale, con le relative pertinenze per un totale di oltre 2000 metri quadrati, tutte opere ricadenti in parte su area demaniale marittima ed in parte sulla confinante proprietà privata. Per l’accusa le strutture, difformi o prive dei titoli edilizi, di quelli paesaggistici e sanitari, sarebbero state realizzate in aree sottoposte a vincoli paesaggistici/ambientali ed idrogeologici, tra cui quello relativo alla presenza di cordoni dunali e macchia mediterranea.

Per la Procura le concessioni demaniali marittime sarebbero state rilasciate dal Comune di Taranto in violazione di più norme. Ora sono arrivati i proscioglimenti da parte del giudice dell’udienza preliminare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche