28 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 28 Luglio 2021 alle 09:59:00

News Provincia di Taranto

Nei parchi Ludovico Einaudi di Martina Franca, Magasin du Cafè e 40 Singers

foto di Ludovico Einaudi
Ludovico Einaudi

MARTINA FRANCA- La musica sarà maestra in questa estate a Martina Franca. Ludovico Einaudi, Magasin du Cafe, 40 Fingersi: tra boschi secolari e macchia mediterranea, la rassegna “Estensioni” porterà la musica nella natura, per costruire un nuovo rapporto tra l’uomo e la Terra. Tre artisti internazionali come strumento per re-imparare a stare nella natura, una sfida urgente, un imperativo a cui assolvere.

“Estensioni” è un’idea degli assessorati al Turismo e all’Ambiente del Comune di Martina Franca, un modo per educare i cittadini a stare bene nei parchi e per coinvolgerli in un esperimento educativo avvolgente, un viaggio musicale nei percorsi dell’anima dove le vibrazioni sonore si mescolano alla bellezza di luoghi incontaminati coinvolgendo il pubblico in una esperienza mistica e unica. Tre le date, per la prima edizione di “Estensioni”: il 15 luglio, con i Magasin du Cafe con il loro concerto a pedali, che suoneranno al Parco Ortolini; il 12 agosto con Ludovico Einaudi, che suonerà in uno jazzo del Parco delle Pianelle; il 26 agosto con i 40 Fingers che suoneranno alla Masseria Galeone.“La sfida che l’organizzazione intende cogliere è quella di offrire alla città e agli appassionati di buona musica la possibilità di godere di una esperienza per celebrare la bellezza nei luoghi in cui si manifesta in tutto il suo splendore- spiega Gianfranco Palmisano, assessore al Turismo del Comune di Martina Franca- e tutto l’impegno dell’organizzazione del Comune e di Idea Show è volta a limitare l’impatto sull’ambiente, a cominciare dal modo in cui si raggiungeranno i luoghi dei concerti”.

Sarà possibile, infatti, raggiungere i luoghi degli eventi senza l’utilizzo del mezzo privato. “Se l’intento è apprendere attraverso le emozioni e le esperienze, ogni dettaglio va curato e non lasciato al caso”, spiega Palmisano, che conclude “siamo consapevoli che il maestro Einaudi sceglie solo luoghi straordinariamente significativi e per questo siamo orgogliosi che le Pianelle siano tra le poche location italiane che accoglieranno la sua musica”. “Una immersione integrale nella straordinarietà del rapporto tra uomo e natura, di cui siamo estensione- commenta l’assessore all’Ambiente Valentina Lenoci – sarà nostro impegno privilegiare chi decide di arrivarci a piedi o in bici, dimostrando che è possibile stabilir-e un nuovo rapporto con il territorio, più lieve, generativo, stimolante”. Quella dei concerti, infatti, sarà l’occasione per conoscere tre gioielli verdi di Martina Franca. Anche la scelta degli artisti non è stata casuale: i tre artisti che si esibiranno nella bellezza della natura della Valle d’Itria e della Murgia sono tra coloro più impegnati nella lotta al climate change.Il ciclo di eventi, voluto dagli assessorati al Turismo e all’Ambiente del Comune di Martina Franca, è sostenuto dalla Regione Puglia e realizzato da Idea Show. Per informazioni: 080 430 11 50. I biglietti saranno disponibili sul circuito Vivatickets.

Ludovico Einaudi è un pianista italiano di fama mondiale ed è divenuto, soprattutto negli ultimi anni, testimonial di eccezione per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente. Fra le diverse iniziativea sostegno del nostro ecosistema è nota quella del 2016 quando ha suonato l’inedito Elegy for the Arctic su una piattaforma galleggiante tra i ghiacci del Mar Glaciale Artico di fronte al ghiacciaio Wahlenbergbreen, presso le Isole Svalbard (Norvegia). L’evento è stato organizzato da Greenpeace per la sua campagna di sensibilizzazione alla difesa dell’Artico.

40 Fingers Guitar Quartet: un esaltante quartetto di chitarristi acustici che sta spopolando sul web grazie alle loro versioni di celebri temi musicali che variano da colonne sonore a musica classica, da musica popolare a jazz senza tralasciare le grandi hit del rock con suoni acustici a bassissimo impatto ambientale.

Magasin du Cafe: La produzione di energia necessaria al concerto sarà assicurata da un componente che pedala in scena una bicicletta. Un quartetto noto per esibirsi con dei live acustici in luoghi incontaminati per questo desiderio di fondersi il più possibile con la madre di tutte le madri, la natura. Una miscela di eleganza ed energia, grazia e sfrontatezza, stile e veemenza racchiuse in un vortice spirituale. Musiche che ci parlano di tradizioni lontane, in cui il grande Nord si mischia all’Oriente, i canti sciamanici di America e Africa diventano moderni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche