04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 06:24:25

foto di 118, Regione al fianco dei volontari
118, Regione al fianco dei volontari

Un interessante webinar sulla internalizzazione del servizio del 118 si è svolto lunedì pomeriggio alla presenza virtuale del dg della Asl di Taranto, Stefano Rossi, dell’Amministratore Unico della Sanitaservice, Vito Santoro, del consigliere del Presidente della Regione Puglia, Mino Borraccino, della dott.ssa Margherita Taddeo, referente per la formazione della Asl, dei rappresentanti delle sigle sindacali Emiliano Messina (Uil), Paolo Peluso (Cgil), Gianfranco Solazzo (Cisl), Giovanni Maldarizzi (Cisal), Fabio Andrisano (Fials), Giancarlo Petruzzi (Cobas), Santino Mangia (Usb). Come ha ribadito il presidente Emiliano, nel suo intervento telefonico, la internalizzazione del 118 è una priorità per il Governo regionale.

Sui vari fronti, seguendo le linee giuda regionali, la normativa vigente, si sta operando per la definitiva conclusione del processo. Come ha sottolineato il dg, Rossi, si sta lavorando con criteri omogenei in tutta la regione. Sono previsti dei corsi abilitanti per i volontari e gli operatori, indispensabili per l’accesso al pubblico impiego, importanti anche per incrementare il livello qualitativo del servizio a tutela dell’utenza e dei lavoratori stessi. Come ha precisato la dott.ssa Taddeo, i corsi altamente specialistici, che interesseranno circa 400 lavoratori della provincia jonica, circa 2000 in tutta la Puglia, consteranno di 150 ore di formazione di cui 50 ore teoriche on line, 30 ore di pratica e 70 ore di tirocinio.

L’Amministratore Unico di Sanitaservice, Santoro, ha illustrato gli step che la Società ha messo e metterà in cantiere: sta per scadere la gara per acquisire le ambulanze che per settembre dovrebbe già fornire i mezzi, sta per uscire il bando per affidare la gestione del concorso e si sta procedendo per le forniture dei dispositivi di protezione per il personale. «Nel mio intervento – evidenzia Mino Borraccino – ho ribadito la strategicità della scelta di internalizzare i lavoratori della Sanità in Puglia. L’abbiamo avviata anni addietro con la Giunta Vendola, abbiamo proseguito con i lavoratori dei servizi informatici, del Cup, delle cooperative, per un totale di 250 unità lavorative, con il Presidente Emiliano. C’è tutta la volontà di porre fine ad un precariato non più tollerabile, che umilia i lavoratori, e riteniamo importante fornire un buon servizio di 118 perché tutto il sistema sanitario funzioni. Queste sono le prerogative della Giunta di Michele Emiliano, poiché serve un servizio di emergenza/urgenza d’eccellenza per dare risposte sempre più concrete ai cittadini. Tutti i rappresentanti sindacali hanno manifestato apprezzamento per l’operato della Regione Puglia, a difesa altresì della dignità lavorativa di volontari e operatori».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche