04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 06:24:25

News Spettacolo

Noemi a Marina di Ginosa per girare il suo videoclip

foto di Noemi
Noemi

MARINA DI GINOSA – È disponibile su YouTube il videoclip di “Makumba”, il nuovo singolo di Noemi con Carl Brave http://www.youtube. com/watch?v=nlYE4XBPSkQ; il producer romano, da 29 dischi di platino e oltre 2 milioni di streaming mensili su Spotify, firma anche la produzione del brano, che mescola pop e indie a calde sonorità esotiche. Il video, diretto da Simone Rovellini e girato al Torreserena Village di Marina di Ginosa, è un tuffo nella leggerezza estiva, tra spiaggia, giochi in piscina e chioschi in riva al mare; Noemi e Carl Brave si divertono a interpretare improbabili dipendenti di un hotel e di un bar che tra un guaio e l’altro si godono la bella stagione.

Con “Makumba” Noemi prosegue il lavoro di ricerca iniziato con l’album “Metamorfosi” e il singolo “Glicine”, recentemente certificato platino, e incontra uno degli esponenti di spicco della scena alternativa romana che ormai da qualche tempo sta vivendo un momento magico. Noemi e Carl Brave si divertono in un brano positivo, brillante e fresco, che rispecchia il mood del loro incontro personale e artistico e dell’estate in arrivo. Versatile come pochi artisti in Italia nella sua decennale carriera, Noemi ha duettato con alcuni dei più gran di nomi del panorama nazionale, riuscendo sempre a lasciare un segno nelle sue collaborazioni, da Fiorella Mannoia, Franco Battiato e Vasco Rossi, fino ad Inoki uno dei maggiori esponenti del mondo urban. E dopo i successi discografici, l’artista è tornata ‘live’ con “Metamorfosi Summer Tour 2021”.

“Metamorfosi”, il nuovo album di Noemi, è stato anticipato dal brano “Glicine” in gara al recente festival di Sanremo. Con questo nuovo lavoro, prodotto da Andrea Rigonat e i Muut, l’artista torna forte di un rinnovamento profondo che l’ha portata a esplorare sonorità diverse e colori inediti della sua voce. Per la prima volta Noemi si è cimentata in un album autobiografico realizzato lavorando a stretto contatto con gli autori e i produttori da cui ha deciso di farsi affiancare. Diverse canzoni sono nate dalla condivisione delle esperienze e delle emozioni che Noemi ha vissuto in questa fase della sua vita: dalla crisi profonda alla metamorfosi, appunto; un cambiamento radicale e necessario che nasce dall’ esigenza di evolvere, di riacquistare il controllo sulla sua vita, di ritrovare la passione per se stessa e la musica. Anche dal punto di vista artistico, Noemi è uscita dal suo guscio ed è andata a cercare una nuova identità entrando in contatto con altre realtà musicali.

Ha creato il suo team di lavoro e grazie ai producer Dorado Inc. di Dario Faini (per i brani “Glicine”, insieme ai Muut, e “Si illumina”), Muut, Andrea Rigonat, e ai testi di Ginevra e Arashi, il pop ha incontrato l’underground in modo contemporaneo e credibile. Firmano come autori i bani di “Metamorfosi” anche Franco 126, Neffa, Dario Faini, Federica Abbate, Francesco Fugazza, Roberto Casalino, Davide Simonetta, Marcello Grilli, Silvia Tofani, Tattroli e Daniele Magro. Il brano “Metamorfosi” che apre il disco è la diapositiva di un salto, il racconto di un cambiamento dal momento di chiusura e riflessione al taglio del filo con il passato e la conquista di una consapevolezza nuova. “Ora” è il capitolo immediatamente successivo a “Metamorfosi”.

«Questa evoluzione mi ha dato una consapevolezza nuova in qualsiasi tipo di relazione – ha confessato – Oggi mi sento una donna capace di decidere, di non farsi schiacciare nei rapporti, e se necessario, di imporre il suo timing alle cose. Il falsetto nel bridge, un modo per me nuovo di usare la voce che mi piace tantissimo e che rappresenta proprio l’incontro con questa mia nuova femminilità, leggerezza e sensualità». «L’abito da sera nella canzone “Si illumina” rappresenta la parte migliore di noi – ha osservato – Decidere di usarlo per andare a dormire rappresenta il vivere nel ricordo di qualcosa. Evolvere significa anche riuscire ad indossare l’abito da sera per andare nel mondo e affrontare il proprio futuro. Sono felice di aver collaborato con Franco126 in questo brano». “Glicine” è una storia d’amore, di un amore finito, ma parla anche di una crescita, della nascita di una nuova forza interiore. “L’amore è pratica” è un allenamento all’ascolto a non perdere di vista l’altro, a non darlo mai per scontato. “Limite” parla del rapporto con gli altri, mentre “Senza lacrime” parla del modo in cui affrontavo le discussioni, spesso in maniera aggressiva, con rabbia. «Neffa fa parte dei miei ascolti da sempre – ha confidato – É un cantautore che riesce a mescolare con grande efficacia il gusto italiano e dei testi pazzeschi con le sonorità internazionali del soul, R’n’B e del funky, come in questa “Tu non devi”». “Solo meraviglie” è lo spaccato di una giornata vissuta con leggerezza. Chiudono l’album “Big babol” e “Musa”, quest’ultima un dialogo tra due donne dove quella che ha fatto una scelta di coraggio auspica che anche l’altra, a cui tiene moltissimo, riesca a fare lo stesso per uscire dal suo guscio e diventare finalmente la donna che è.

Franco Gigante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche