02 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 02 Agosto 2021 alle 16:55:00

Cronaca News

Palazzo d’Ayala, via alla progettazione

Sopralluogo dell’assessore Occhinegro: «Ora il restauro». Intanto il mensile “Bell’Italia” dedica alla “Capitale di Mare” otto pagine

Palazzo d'Ayala
Palazzo d’Ayala tornerà all’antico splendore

L’assessore comunale Ubaldo Occhinegro, con delega ai grandi progetti, ha accompagnato, assieme ai tecnici della direzione Urbanistica, i progettisti del raggruppamento temporaneo di professionisti coordinato da “Gnosis progetti” che si sono aggiudicati la gara d’appalto indetta da Invitalia per il restauro e la rifunzionalizzazione di Palazzo d’Ayala.

«Siamo molto contenti di poter entrare nuovamente in questo splendido palazzo – ha spiegato Occhinegro -, murato da decenni, con la prospettiva di un’imponente opera di recupero, salvaguardia e restauro delle componenti architettoniche e artistiche e di riutilizzo della struttura per il bene della città. L’amministrazione Melucci, in pochi anni, è riuscita a blindare i 90 milioni del Cis per la Città Vecchia, bloccati dal 2015, che stavano per essere dirottati dal Governo verso altri progetti, attraverso la presentazione del piano di interventi “Isola Madre”, approvato dal Ministero della Cultura, che prevede il finanziamento di 15 grandi progetti per la rinascita della Città Vecchia, tra cui il recupero del D’Ayala per circa 7 milioni di euro».

I progettisti si occuperanno ora del rilievo e della diagnostica strutturale dell’edificio, per poi arrivare entro dicembre al progetto esecutivo e quindi alla gara d’appalto per i lavori di recupero.
Intanto, il noto mensile “Bell’Italia”, in edicola, ha dedicato a Taranto ben otto pagine, consigliandola ai suoi lettori come meta di viaggio. La rivista, del gruppo editoriale Giorgio Mondadori, è da sempre una delle letture imperdibili per i “viaggiatori” più attenti che amano scoprire le destinazioni più interessanti e autentiche.

«È davvero una gran bella soddisfazione – le parole dell’assessore al Turismo dell’amministrazione Melucci, Fabrizio Manzulli – notare come stia crescendo, giorno dopo giorno, l’interesse delle riviste di settore nei confronti della nostra città. Fino a poco tempo fa Taranto era presente sulla carta stampata quasi esclusivamente per le questioni legate all’inquinamento. Oggi una rivista importante come “Bell’Italia” dedica alla “Capitale di Mare” diverse pagine, ricche di immagini, nelle quali invita i suoi lettori a venire a farci visita».

L’articolo, a firma di Marilisa Zito, oltre che raccontare delle bellezze storico-artistiche di Taranto, ha posto l’attenzione su alcuni progetti che l’amministrazione Melucci ha avviato in Città Vecchia e che cambieranno il volto dell’Isola Madre aumentandone ulteriormente l’attrattività turistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche