03 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 02 Agosto 2021 alle 22:56:00

Cronaca News

Tenta rapina e minaccia gli agenti con una stampella

Arrestato un giovane che aveva preso di mira un automobilista in via Temenide

Volanti della Questura di Taranto
Volanti della Questura di Taranto

Tenta una rapina e poi aggredisce i poliziotti: arrestato.
Gli agenti della Squadra Volante, intervenuti in via Temenide per la segnalazione di un tentativo di rapina, hanno fermato un giovane.
Appena arrivati sul posto, i poliziotti sono stati avvicinati dalla vittima, la quale ha indicato il responsabile della tentata rapina ai suoi danni in un giovane di origine africana che era all’ingresso di uno stabile e brandiva una stampella.
Era un 22enne originario del Gambia, il quale ha iniziato ad inveire contro i poliziotti cercando di colpirli con la stampella che aveva tra le mani.
Solo dopo alcuni concitati minuti di mediazione, durate i quali il giovane ha mostrato una estrema aggressività, gli agenti sono riusciti ad entrare nell’androne del palazzo in cui si era rifugiato e, con enorme difficoltà, ad immobilizzarlo.
Nonostante il perdurare dei suoi atteggiamenti non del tutto “collaborativi” anche all’interno dell’auto di servizio, i poliziotti sono riusciti a condurlo negli uffici della Questura.
I successivi accertamenti, suffragati dalle testimonianze della vittima, hanno consentito di appurare che il ragazzo centroafricano si era avvicinato all’uomo che era nella sua auto in attesa dei suoi familiari, chiedendogli del denaro.
Al suo rifiuto il 22enne avrebbe cercato di entrare con forza nell’abitacolo dell’autovettura con la chiara intenzione di impossessarsi di qualche oggetto.
Al tentativo della vittima di allontanarlo, il presunto rapinatore avrebbe tentato di colpirlo con un pugno per poi rientrare nella sua abitazione ed uscirne con la stampella in ferro, fino al tempestivo arrivo dell’equipaggio delle Volanti.
Il giovane, munito di regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato.
Nelle ore precedenti erano stati i Falchi della Squadra Mobile, nel loro costante servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, ad arrestare un tarantino di 40 anni il quale, pur essendo agli arresti domiciliari, continuava imperterrito la sua illecita attività direttamente dalla sua abitazione, passando le dosi di droga attraverso una finestra del suo appartamento sito al piano terra di uno stabile situato nel quartiere Tamburi.
Dopo aver notato, durante i servizi di appostamento, l’ennesimo acquirenmte in attesa sotto la finestra del presunto spacciatore, i poliziotti si sono posizionati, in attesa dello scambio.
Il 40enne ha così aperto i battenti della finestra e ha allungato la mano verso l’acquirente.
In casa nascondeva numerosi involucri di cocaina, hashish ed eroina,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche