31 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 31 Luglio 2021 alle 13:54:00

Cultura News

“L’angolo della conversazione” raddoppia

Questa settimana saranno ben due gli appuntamenti in cartellone, entrambi di grande interesse

Il magistrato calabrese, Nicola Gratteri e Luciano Violante, ex Presidente della Camera
Il magistrato calabrese, Nicola Gratteri e Luciano Violante, ex Presidente della Camera

Entra nel vivo della sua programmazione “L’angolo della conversazione”, la rassegna culturale organizzata dallo Yachting Club a San Vito (in via Ombrine, 4), in collaborazione con la BCC di San Marzano e col supporto di alcuni partner, tra cui Programma Sviluppo.
Dopo il successo della serata che ha visto protagonista la ricercatrice di origini tarantine, Antonella Viola, durante questa settimana saranno ben due gli appuntamenti in cartellone, entrambi di grande interesse: giovedì, 8 luglio, ospite della rassegna sarà il Procuratore Capo di Catanzaro, Nicola Gratteri mentre sabato, 10 luglio, arriva Luciano Violante, già presidente della Camera dei Deputati.
Nomi altisonanti del panorama nazionale a testimonianza del notevole spessore assunto dalla rassegna.
L’8 luglio, come si accennava, lo Yachting aprirà le porte a Nicola Gratteri, famoso magistrato calabrese oltre che saggista.
Dal 2016 è Procuratore della Repubblica di Catanzaro ed è conosciuto per il suo impegno nella lotta alla ‘ndrangheta. Vive sotto scorta dall’aprile 1989. Con Antonio Nicaso, storico delle organizzazioni criminali, uno dei maggiori esperti di ‘ndrangheta nel mondo, ha scritto parecchi libri tra cui l’ultimo “Non chiamateli eroi”, edito da Mondadori e rivolto ai ragazzi, in cui si raccontano le vite delle persone che hanno deciso di difendere le proprie idee guardando gli uomini dei clan negli occhi, partendo da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.
Con Nicola Gratteri, sul palco, ci sarà il giornalista Mario Valentino.
Il 10 luglio, invece, sarà la volta di un altro pezzo da novanta, Luciano Violante, magistrato e uomo politico.
è stato presidente della Commissione antimafia (1992-1994) e presidente della Camera dei Deputati (1996-2001), dal 2019 guida la Fondazione Leonardo-Civiltà delle Macchine.
Il suo ultimo libro s’intitola “Insegna Creonte. Tre errori nell’esercizio del potere”, pubblicato da Il Mulino. Questo volume nasce dalla lunga esperienza politica dell’autore che ha attraversato fasi particolarmente delicate della recente storia repubblicana. Dal dopo Moro alla fine della guerra fredda, da Tangentopoli a Maastricht, dai crimini dei terrorismi alle stragi di mafia, dalla scomparsa di un intero ceto politico all’affermazione di ceti politici del tutto nuovi, Violante individua quegli errori che sono apparsi più gravi degli altri: aprire un conflitto che non si è capaci di governare,sopravvalutare le proprie capacità, essere arroganti. Con Violante converserà Annalisa Adamo, assessore comunale agli affari generali.
Nel rispetto delle norme anti-Covid, sarà possibile prenotarsi attraverso la piattaforma Eventbrite con relativo certificato di conferma.
L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche