31 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 31 Luglio 2021 alle 13:54:00

Cronaca News

Così si potenzia l’hub in Arsenale

Da lunedì il Centro all’interno della struttura della Marina ha visto incrementare le sue linee vaccinali

Si rafforza la struttura vaccinale in Arsenale
Si rafforza la struttura vaccinale in Arsenale

Dal 5 luglio, a seguito della riprogrammazione degli Hub vaccinali, decisa dall’Azienda Sanitaria Locale di Taranto e comunicata alla cittadinanza attraverso gli organi di stampa, il Centro vaccinale dell’Arsenale di Taranto è stato notevolmente potenziato, incrementando le sue linee vaccinali, per farsi carico dell’utenza destinata al centro vaccinale chiuso.
L’attività sarà svolta nell’ambito dell’Operazione EOS, voluta dal Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, disposta dal Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Enzo Vecciarelli e diretta dal Comando Operativo di Vertice Interforze.
Il grande Centro vaccinale dell’Arsenale è attivo sin dal 3 giugno scorso e fino ad oggi ha contribuito al processo di immunizzazione della popolazione civile locale somministrando circa 16.300 vaccini, con una media giornaliera di circa 800 somministrazioni, con punte oltre i 1000 e fino a raggiungere 1234 dosi somministrate nella giornata dell’1 luglio.
Il Centro vaccinale dell’Arsenale, a regime, garantirà la medesima capacità offerta in precedenza da entrambi i centri vaccinali puntando a soddisfare l’esigenza di circa 1600 inoculazioni in media giornaliere.
Al fine di garantire il raggiungimento di tale importante obbiettivo, la Direzione dell’Arsenale Militare sta potenziando i propri servizi a supporto del Centro vaccinale, mettendo a disposizione ulteriore personale militare e civile, con il supporto dell’Asl Taranto, della Polizia Locale e della Protezione Civile.
Sono 3.785.043 le dosi di vaccino anticovid somministrate in Puglia (dato aggiornato alle ore 17 di ieri dal Report del Governo nazionale.
Le dosi sono il 92% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza, 4.114.608. La Puglia anche oggi è la prima regione italiana nel rapporto dosi consegnate-dosi somministrate).
“E’ importante che gli studenti siano vaccinati prima dell’inizio dell’anno scolastico e soprattutto il più possibile vicino all’inizio dell’anno scolastico in maniera che la vaccinazione sia fresca e che, quindi, la durata della protezione possa coprire tutto l’anno scolastico”. Lo ha detto l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, a margine di un evento organizzato da Acquedotto pugliese.
“Ecco perché – ha aggiunto – abbiamo pensato a un avvio di campagna dopo il 23 agosto, questo ci permetterebbe di avere la maggior parte della popolazione studentesca pronta per l’avvio dell’anno scolastico che da noi e verso il 20 settembre”.
Prosegue la campagna vaccinale anche in Asl Taranto: nella provincia jonica, dall’inizio della campagna vaccinale sono state somministrate, in totale, oltre 537mila dosi di vaccino.
Rispetto a questo dato, oltre 204mila cittadini hanno completato il ciclo vaccinale.
Nella giornata di lunedì, sono state somministrate 27 dosi a domicilio e 558 dosi negli ambulatori dei medici di medicina generale, a vantaggio di pazienti fragili.
Gli hub vaccinali di Taranto e provincia continuano regolarmente le attività della campagna vaccinale, come da prenotazioni dei cittadini e programmazione degli anticipi delle seconde dosi.
Ieri mattina sono state somministrate oltre 5mila dosi di vaccino, così distribuite: a Taranto 851 presso la Svam e 954 presso l’Arsenale; 464 dosi a Martina Franca, 678 a Grottaglie, 836 a Manduria, 748 a Massafra, 612 presso l’hub di Ginosa.
Lunedì pomeriggio, invece, sono state somministrate oltre 2mila dosi di vaccino negli hub, così distribuite: a Taranto 122 presso la Svam, 103 presso l’Arsenale e 1154 presso l’hub drive di Porte dello Jonio; 156 dosi a Martina Franca, 138 a Grottaglie, 283 a Manduria, 130 a Massafra, 41 presso l’hub di Ginosa.
Per quanto concerne i contagi, ieri martedì 6 luglio 2021 in Puglia, sono stati registrati 7122 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 60 casi positivi: 18 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 6 nella provincia Bat, 6 in provincia di Foggia, 11 in provincia di Lecce, 15 in provincia di Taranto, 3 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 2 decessi: 1 in provincia di Bari, 1 in provincia di Lecce. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.709.076 test. 244.347 sono i pazienti guariti. 2.578 sono i casi attualmente positivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche