27 Novembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Novembre 2021 alle 17:56:00

Altri Sport News Sport

I pugili della Quero Chiloiro sul ring in Toscana e Sardegna

Si è appena conclusa la prima parte del “tour estivo”. Si riparte a fine luglio

La squadra pugliese e lucana
La squadra pugliese e lucana protagonista sul ring di Calenzano

La prima parte del tour estivo della Quero-Chiloiro si è appena conclusa dopo tre importanti tappe che hanno visto i pugili tarantini in trasferta due volte in Toscana e una in Sardegna, il 24 giugno e l’1 luglio a Firenze e il 26 giugno a Cagliari.
La prima trasferta fiorentina è stata in occasione di san Giovanni, festa molto sentita a Firenze e in particolare dagli organizzatori dell’evento, la squadra dei Verdi del calcio storico fiorentino che ha fondato la sezione del pugilato con la asd San Giovanni; a promuovere la trasferta, che ha coinvolto la squadra di atleti accompagnati dal maestro Cataldo Quero e dal tenico Donato Buonfrate, è stato il maestro di pugilato fiorentino Alessandro Boncinelli. Sette pugili pugliesi hanno rappresentato la Quero-Chiloiro: gli élite Jonathan Villa Pace, Domenico Maffei, Claudio Sanseverino e Andrea Bisignano, tra questi da sottolineare l’egregia vittoria del 75 kg Villa Pace che ha battuto il fiorentino Niccolò Franceschini imponendosi in un match entusiasmante con colpi potenti che hanno fatto breccia nell’ottima scherma del pugile di casa.
La seconda trasferta fiorentina si è svolta invece presso lo stadio comunale di Calenzano, nella riunione organizzata dalla Boxing Club Calenzano, – questa volta dalla parte degli Azzurri del calcio storico fiorentino, – del tecnico Ivano Biagi. La squadra dei sette pugili pugliesi e lucani è stata guidata dal maestro Cataldo Quero e dal tecnico Luciano Panettieri, per la Quero-Chiloiro hanno combattuto gli élite Jonathan Villa Pace, Giacomo Gioioso, gli élite II serie Ivan Gimmi e Maira Cimmarusti e lo youth Alessandro Donvito.
Brilla la vittoria dell’81 kg Ivan Gimmi su uno degli idoli di casa, Mohemed El Hawi, in cui Gimmi ha attaccato senza tregua il suo avversario che non ha potuto sfruttare la sua altezza né esprimersi di fronte all’irruenza del pugile della Quero-Chiloiro.
Bella esperienza in Sardegna per il giovanissimo Gaetano Barbati che ha affrontato negli junior 66 kg Alessandro Cafaro della Elmas Boxe Locci-Monduzzi, società organizzatrice del tecnico Stefano Argiolas della manifestazione sportiva che si è svolta presso il Palazzetto dello sport di Elmas. Barbati, dopo aver disputato un bel match contro il suo avversario, si prenderà la rivincita nella nuova trasferta in programma per fine luglio per la seconda parte del tour estivo dei pugili rossoblù.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche