04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 06:24:25

Cultura News Storia

Via Isole Cheradi – Isole di San Pietro e San Paolo

foto di Le isole Cheradi San Pietro e San Paolo
Le isole Cheradi San Pietro e San Paolo

Circoscrizione Città Vecchia-Borgo.

Le isole Cheradi (in greco Choiràdes = Χοιράδες), sono le isole che a sud ovest chiudono la darsena del Mar Grande di Taranto. Le due isole hanno il nome di San Pietro e San Paolo. Sono distanti rispettivamente dal Canale navigabile 3,5 e 6,25 km. Fanno parte del demanio militare. Su di esse è vietato sia lo sbarco che la navigazione. Il nome Cheradi (dal greco Choiràdes (Χοιραδεσ) che significa “promontorio o corna”) fu per la prima volta indicato da Tucidide. Anticamente le isole erano chiamate dai Greci “Elettridi (Elektrides, Ηλεκτρίδες), in onore di Elettra, la figlia del dio Poseidone, ma probabilmente questo nome fu loro attribuito perché su di esse crescevano rigogliosamente alberi bituminosi che producevano “elettro”, ovvero ambra. L’isola grande era chiamata “Phoebea” in onore della dea Artemide per via della folta boscaglia, mentre l’isola piccola semplicemente “Elettra”. Con l’avvento del Cristianesimo, le due isole di San Pietro e di San Paolo assunsero rispettivamente il nome di Santa Pelagia e Sant’Andrea, per via delle chiese che vi furono edificate in onore dei due santi. Nel IV secolo l’isola più grande fu abitata da Santa Sofronia, anacoreta e martire tarantina. L’isola grande fu sede del “pervetustum” cenobio basiliano di San Pietro Imperiale, celebre monastero che estese la sua influenza all’interno della Puglia e anche oltre.

Nel 1594 le isole furono occupate dai Turchi guidati da Alì Sinan Bassà, che entrarono nella rada di Taranto con 100 navi, e furono utilizzate come avamposto per le loro razzie nell’entroterra. Verso la fine del Settecento, Napoleone Bonaparte fece edificare sull’Isola di San Paolo il Forte de Laclos, dal nome del Generale d’Artiglieria Pierre Choderlos de Laclos, ivi sepolto nel 1803. Con l’Unità d’Italia le isole passarono al demanio militare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche