03 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 02 Agosto 2021 alle 22:56:00

foto di Il Palazzo di Città di Taranto
Il Palazzo di Città di Taranto

Il Comune annuncia nuove assunzioni. «Le previsioni assunzionali riguardano sia il personale dirigenziale, sia quello non dirigenziale, quest’ultimo da destinare a importanti servizi alla cittadinanza come quelle nel settore dei lavori pubblici, della Polizia Locale e dei Servizi Sociali – spiegano da Palazzo di Città – La giunta Melucci era già intervenuta coprendo e potenziando l’organico, prevedendo sia concorsi, sia numerose progressioni interne di personale, così da coniugare l’accesso di nuove risorse umane con la valorizzazione di professionalità interne nel rispetto della normativa vigente».

«Ci sono stati e ci saranno numerosi pensionamenti nei prossimi anni – commenta l’assessore agli Affari Generali e Risorse Umane del Comune di Taranto, Annalisa Adamo – per questo si è deciso di intervenire con questo provvedimento, atteso che la riduzione del personale pone a rischio servizi per i cittadini e riduce la capacità amministrativa dell’ente. In particolare, è prevista la copertura di vari posti mediante concorsi per tecnici laureati, per ufficiali di Polizia Locale, per istruttori amministrativi, per specialisti in appalti e contratti, per assistenti sociali, questi ultimi specialmente tramite la stabilizzazioni di personale a tempo determinato, e, infine, per personale direttivo, sia mediante scorrimento di graduatoria esistente, sia mediante concorsi dall’esterno in materie specialistiche».

«Con altro provvedimento, utilizzando parte dei proventi dalle violazioni al Codice della Strada – sottolineano dal Comune – è prevista l’assunzione a tempo pieno per un anno di 12 agenti di Polizia Locale da attingere da graduatoria vigente presso l’ente. Procede intanto il concorso per educatori asili nido la cui conclusione è prevista nel mese di settembre, così da rimpinguare l’organico comunale dovuto a pensionamento e al blocco delle assunzioni negli anni precedenti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche