04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 06:24:25

Cronaca News

Nave sottoposta a fermo dalla Capitaneria di Porto

Stava imbarcando prodotti siderurgici dell'ex Ilva di Taranto

Nave fermata dalla Capitaneria di Porto
La nave sottoposta a fermo dalla Capitaneria

Un mercantile è stato sottoposto a fermo dalla Capitaneria di Porto di Taranto. Al termine di un’attività ispettiva di circa dieci ore, a bordo di una nave battente bandiera portoghese, i militari del nucleo Port State Control della Capitaneria di Porto, hanno emanato il provvedimento di fermo.

L’unità navale, intenta nell’imbarco di prodotti siderurgici al terminal Acciaierie d’Italia, da quanto si legge in un comunicato della Capitaneria, “risultava non rispondere agli standard minimi, mostrando diverse carenze nell’ambito della sicurezza della navigazione e della tutela dell’ambiente marino”.

In particolare l’attività ispettiva condotta ai sensi della Direttiva comunitaria 2009/16/Ce recepita nell’ordinamento nazionale con il D.Lgs. n. 53/2011, ha evidenziato, tra l’altro, si legge ancora nel comunicato, “una grave anomalia del funzionamento dell’impianto di filtraggio delle acque oleose oltre che significative perdite di olio dalle tubature dei depuratori del combustibile marino e dell’apparato motore principale, costituendo un potenziale rischio di ignizione di incendio nel locale macchine”. Inoltre, il personale ispettivo ha potuto appurare nel corso di un’esercitazione antincendio simulata nel locale cucina, “la scarsa dimestichezza di parte dell’equipaggio nel fronteggiare tali situazioni di emergenza”.

L’unità rimarrà in sosta forzata nel porto di Taranto fino a quando non verranno risolte tutte le carenze contestate che saranno “verificate dal qualificato personale ispettivo con una nuova visita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche