02 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 02 Agosto 2021 alle 16:55:00

Cultura News

Mostra fotografica di Rossella De Gregorio

foto di Mostra fotografica di Rossella De Gregorio
Mostra fotografica di Rossella De Gregorio

“Rendere visibile l’invisibile” è il titolo della mostra fotografica di Rossella De Gregorio ospitata dalla galleria d’arte “L’impronta” (in via Cavallotti, 57), da 16 al 18 luglio. L’artista studia grafica pubblicitaria coltivando l’intensa passione per l’arte in tutte le sue forme ed in particolare per la fotografia. Per Rossella De Gregorio quello che conta non è come osservi, ma come il tuo pensiero decodifica e traduce un’immagine. La passione, la porta a sperimentare diversi generi fotografici, ma in particolar modo l’autoritratto, che diventa il mezzo per un’analisi introspettiva e coraggiosa.

L’artista prende coscienza della propria interiorità rappresentata da pulsioni, stimoli e paure che ne definiscono il pensiero stesso. Le sue immagini sono state più volte scelte e pubblicate su importanti riviste di settore e non solo. Il Maestro Oliviero Toscani ha selezionato delle fotografie della De Gregorio in occasione di due progetti fotografici di rilievo nazionale. La prima iniziativa “Diventiamo reporter di noi stessi”, in collaborazione con il sito de “La Repubblica”, invitava i lettori ad inviare un proprio autoritratto per raccontare i volti degli italiani ai tempi della pandemia. La scorsa primavera, Toscani ha ideato e realizzato il format culturale “Cucù”, una mostra – museo a cielo aperto tenutasi nella città di Milano. In questa occasione vi era la volontà di attirare l’attenzione e di scegliere immagini in grado di far riflettere e che potessero essere viste da tutti. In entrambi i progetti, sono state selezionate le immagini di Rossella De Gregorio che saranno in mostra presso la galleria d’arte tarantina. Queste importanti esperienze hanno determinato la consapevolezza e l’impellente necessità di realizzare una mostra personale in grado di imbastire una narrazione fotografica e di scrutare oltre il visibile.

Al giorno d’oggi siamo vittime di un’overdose di immagini e di emozioni ostentate che paradossalmente raccontano di un mondo virtuale lontano dalla propria percezione della realtà. Si aspira ad una visione utopistica delle emozioni solcate da paure, insicurezze, timori che poco si prestano ad essere manifestate e quindi fotografate. Rossella De Gregorio attraverso l’obbiettivo fotografico mette a nudo il suo invisibile, la sua femminilità essenziale, i suoi contrasti, le sue fragilità attraverso un linguaggio essenziale ed immediato. Durante la mostra i visitatori forniranno un importantissimo contributo perché avranno l’opportunità di scrivere un commento, un’emozione della mostra su fogli di carta da cui si realizzerà un’opera fotografica. Il progetto è stato condiviso con entusiasmo dall’artista Mirko Pugliese – Tatoo Atelier – autore di alcune opere concettuali esposte durante la mostra fotografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche