04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 06:24:25

Cronaca News

Abusa di una coetanea e scatta il divieto di avvicinamento

foto di Un agente della Squadra Mobile di Taranto
Un agente della Squadra Mobile di Taranto

Avrebbe abusato di una coetanea: la Polizia di Stato gli ha notificato il divieto di avvicinamento alla vittima. Gli agenti della Squadra Mobile hanno eseguito la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa nei confronti di un tarantino di ventidue anni, che è ritenuto responsabile di violenza sessuale ai danni di una sua coetanea. Le indagini degli investigatori della Questura jonica sono partite nel gennaio scorso dopo la denuncia presentata da un genitore.

L’uomo aveva appena appreso dalla figlia di essere stata vittima di violenza sessuale ad opera di un suo coetaneo. Nel corso di numerosi incontri avuti con la giovane vittima, alla costante presenza di personale specializzato della Polizia di Stato e con il supporto di un medico psicologo, la ragazza ha avuto la forza di raccontare agli investigatori della Squadra Mobile sia l’episodio avvenuto a gennaio scorso che altre simili violenze che avrebbe subito in passato, sempre dal ventiduenne, e sottaciute per paura di eventuali ritorsioni. Violenze che, come accertato dal personale specializzato della Poli zia di Stato nel corso del paziente ascolto della giovane vittima, sarebbero avvenute sempre nello stesso modo e nello stesso luogo.

Dal drammatico racconto fatto dalla vittima, è emerso che il ventiduenne, come da consolidato copione, in tutti gli episodi denunciati l’avrebbe seguita dalla fermata dell’autobus fino alla sua abitazione per poi approfittare di lei, con violenza, in un vano scala dello stesso stabile. Dopo aver accertato i fatti, su disposizione dell’autorità giudiziaria gli investigatori della Squadra Mobile hanno rintracciato il giovane e gli hanno notificato il provvedimento che gli impone di stare lontano dalla vittima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche