04 Agosto 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Agosto 2021 alle 01:55:00

Cronaca News

Viale Liguria, partono i lavori per la nuova pista ciclabile

foto di Viale Liguria, partono i lavori per la nuova pista ciclabile
Viale Liguria, partono i lavori per la nuova pista ciclabile

«Il nuovo volto di viale Liguria sarà più a misura di pedoni e ciclisti». Sono partiti giovedì i lavori di realizzazione della pista ciclabile che attraverserà i primi 400 metri dell’arteria, fino ai giardini di piazza Sicilia, un progetto condiviso nei mesi scorsi con i negozianti e le associazioni di categoria, destinato a rivoluzionare la fruizione di una tra le aree più commerciali di Taranto. Il sindaco Rinaldo Melucci, con gli assessori allo Sviluppo Economico e alla Mobilità Fabrizio Manzulli e Gianni Cataldino, ha effettuato un sopralluogo al cantiere, alla presenza di una folta delegazione di commercianti. «Avvertivamo l’esigenza di rendere viale Liguria ancora più attrattiva – ha spiegano il primo cittadino – per questo con i commercianti e con le associazioni di categoria, che ringraziamo, abbiamo immaginato che un’ipotesi potesse essere quella di avviare una progressiva pedonalizzazione di questa strada, partendo con un circuito ciclabile. Questo progetto, reso possibile proprio dalla sintonia con i settori produttivi, se necessario sarà integrato e migliorato in corso d’opera, ma già ora risponde alla necessità di maggior decoro e armonia urbana che contraddistingue tutte le aree a vocazione commerciale.

Con l’arrivo delle Brt, dei torpedoni elettrici, daremo ulteriore impulso a questa rivoluzione di sostenibilità, un percorso intrapreso e non più derogabile». Soddisfazione è stata espressa da Giuseppe Spadafino, presidente della delegazione territoriale Confcommercio: «Negozi, vetrine, luci, bicycle path, elementi di arredo… sarà dunque questo il nuovo volto di viale Liguria, nel tratto compreso tra viale Magna Grecia e via Campania. Siamo davvero soddisfatti perché prende forma la nostra idea di centro commerciale a cielo aperto. I colleghi sono tutti molto coinvolti da questo progetto da noi tutti a lungo accarezzato, ma per vari motivi, in prima istanza il fermo Convid, rinviato. Un progetto che rappresenta per noi il primo passo verso il cambiamento di viale Liguria, da area ad esclusivo servizio dei residenti ad area attrezzata in grado di offrire accoglienza, benessere, qualità. Abbiamo trovato nell’amministrazione comunale un interlocutore attento ed aperto a recepire i nostri bisogni e ad individuare insieme un percorso che desse concretezza alla nostra idea di urban center a vocazione socio-economica.

Fondamentale – prosegue Spadafino – è stato l’apporto dell’assessore alle Attività produttive, Fabrizio Manzulli che ha raccordato le varie funzioni tecnico-amministrative, agevolando il confronto tra la Confcommercio ed i vari assessorati coinvolti nel progetto. In tal senso va dato atto all’assessore alla Polizia municipale Giovanni Cataldino e al comandante Michele Matichecchia di essere stati aperti e disponibili nel ricercare la migliore soluzione alle problematiche del traffico e dei parcheggi. La pista ciclabile infatti sarà realizzata senza che vada perso un solo posto per la sosta delle auto. La pista ciclabile è l’inizio di un progetto più ampio che andrà avanti nei mesi prossimi e che trasformerà il quartiere da area periferica, seppure di qualità, a polo di attrazione primario del mosaico urbano. Continueremo a puntare sui servizi, senza però trascurare il tempo libero, la cultura, le relazioni tra i cittadini. Vorremmo che il nostro quartiere divenisse un anello importante di quel cambiamento che Taranto, la capitale dell’acciaio ieri e del buon vivere forse domani, ha intrapreso. Siamo convinti che anche i piccoli segnali, la rigenerazione degli ambiti urbani, una diversa destinazione delle funzioni, possono aiutare il cittadino a credere che il clima economico e sociale della Città stia cambiando».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche