27 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Luglio 2021 alle 14:56:00

Cronaca News

Parla il titolare dello Yachting Club di San Vito: “Sempre molto attenti alla sicurezza”

foto di Gianluca Piotti, il titolare dello Yachting Club di San Vito
Gianluca Piotti, il titolare dello Yachting Club di San Vito

“Una rissa, poi una delle persone coinvolte benché non avesse avuto la peggio ha tirato fuori la pistola e ha iniziato a sparare ma è stato colpito da una bottiglia ed è caduto”.

A parlare davanti alle telecamere di emittenti locali e nazionali è Gianluca Piotti, il titolare dello Yachting Club di San Vito. “La nostra attenzione alla legalità e alla sicurezza è massima- ha detto Piotti- la nostra struttura è coperta da tantissime telecamere e ciò ha aiutato molto gli investigatori della Polizia a identificare il presunto autore. C’è stato un fuggi fuggi generale quando ha sparato e credo che i feriti meno gravi siano stati dovuti al parapiglia che si è determinato. Ma devo anche dire, e lo dico perché ho visto e rivisto le telecamere, che forse per lo stupore dei ragazzi e per le dimensioni dell’aperto rispetto al chiuso, il parapiglia è stato inferiore rispetto a quanto si potesse pensare.

Trecento persone in un’area così vasta, io l’ho vista per l’ennesima volta con le telecamere, erano una situazione accettabile – ha detto ancora il gestore dello Yachting Club- i ragazzi non ballavano, lo sottolineo sicuramente. E’ difficilissimo tenere fermi i grandi, figuratevi i ragazzi, ma questi non ballavano. Io, mio figlio, la struttura, ci siamo messi subito a disposizione della Polizia. La tecnologia di cui siamo dotati, abbiamo oltre 30 telecamere, alcune di ultimissima generazione come quella che ha ripreso la scena , e le immagini, che sono state chiarissime, hanno così permesso di ricostruire l’accaduto. Questo, insieme a delle indicazioni fornite attraverso il nostro personale della sicurezza, ha fatto sì che il responsabile della sparatoria venisse velocemente individuato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche