30 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 30 Luglio 2021 alle 17:43:00

Cronaca News

Digitalizzazione delle cedole, la soddisfazione di AssoLibrai

foto di Digitalizzazione delle cedole, la soddisfazione di AssoLibrai
Digitalizzazione delle cedole, la soddisfazione di AssoLibrai

Incontro presso la sede di CasaImpresa Taranto, tra i rappresentanti della categoria Asso- Librai, aderente all’associazione, dopo il recente incontro tra una delegazione e l’assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Taranto, Deborah Cinquepalmi. «Oggetto del confronto prima di tutto la fornitura dei libri di testo per l’anno scolastico 2021/2022.

Piena soddisfazione espressa per la digitalizzazione delle cedole con riferimento alla scuola primaria al fine di accelerare e rendere più agevole il percorso che porta alla consegna dei libri – si legge in una nota di CasaImpresa – Grazie all’amministrazione comunale di Taranto che, anche quest’anno, consentirà di evitare inutili lungaggini dovute alla consegna della cedola cartacea; viene infatti garantito, su tutto il territorio comunale, il servizio delle cedole librarie in modalità digitale, attraverso una piattaforma dedicata, gestita dagli Uffici comunali e dai librai aderenti. Bocciata dai librari aderenti a CasaImpresa, circa il 90% del totale, invece la proposta, avanzata dal titolare di una libreria, di ripartire in maniera equa le forniture tra le librerie del territorio. Se si seguisse questa strada infatti, verrebbe sottratta ai genitori la libertà di scegliere a quale libreria rivolgersi, verrebbe annullata la storia di ciascuna realtà libraria che conta su un determinato numero di clienti acquisiti col tempo e col lavoro, e si violerebbe anche il principio costituzionalmente garantito della libera concorrenza. Si è inoltre discusso dell’opportunità di orientare i clienti sul territorio, sia per le cedole che per i buoni libro destinati agli studenti bisognosi, escludendo dal circuito la grande distribuzione e le vendite online. Affrontate le questioni di carattere più organizzativo, si è passati ad analizzare l’intenzione di realizzare percorsi condivisi ed una programmazione di eventi ed iniziative.

Di qui la necessità di istituire un tavolo permanente con il Comune di Taranto, di incontrare nuovamente l’assessore Cinquepalmi, e programmare anche un confronto con l’assessore comunale alla cultura Fabiano Marti». Presenti, per CasaImpresa Luigi Traetta, presidente Librai, e i titolari di diverse librerie Gemma Caroppi (Sussidi Didattici), Angelo Cascione (Scarabocchio), Fabio Conte (Mercato del Libro), Paolo Di Leo (libreria Tortorella), Valentina Lanciano (Faber). Giuseppe Morei (Station), Antonella Terrezza (Veraeditoriale in progress). «L’incontro è stato inoltre occasione per ribadire l’importanza delle librerie al fine di incentivare la crescita culturale, ma ancor prima il ruolo fondamentale dal punto di vista socioeconomico, svolto dalle stesse, attraverso il diritto allo studio. Grazie alle librerie e attraverso la pubblica amministrazione, lo studio si conferma infatti strumento prezioso a disposizione anche delle famiglie disagiate».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche