21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Settembre 2021 alle 10:52:00

Il Palazzo di città di Taranto
Il Palazzo di città di Taranto

«Dopo essere entrati come assessori tecnici nell’esecutivo guidato dal sindaco Melucci, abbiamo deciso di continuare a dare un contributo alla nostra città mettendoci a disposizione nelle prossima tornata amministrativa del 2022 a supporto della candidatura di Rinaldo Melucci. Saremo dunque candidati e ci metteremo in gioco nelle prossime elezioni comunali per dare continuità a una amministrazione che si è dimostrata vincente.

A una amministrazione che ha ridato slancio alla nostra città da ogni punto di vista: economico, turistico, culturale. Alla città che vuole bene alla città chiediamo di affiancarci in questa rinascita che è solo all’inizio e che ha bisogno di continuare sulla strada intrapresa». Ad annunciarlo sono Fabiano Marti, Fabrizio Manzulli e Ubaldo Occhinegro, tre assessore della giunta guidata dal sindaco Rinaldo Melucci. Intanto, una delegazione guidata dal consigliere comunale e capogruppo di “Per”, Dante Capriulo, e dall’assessore all’assessore Paolo Castronovi ha incontrato il sindaco Rinaldo Melucci per un proficuo confronto di natura politica.

L’incontro a Palazzo di Città ha consentito di fare il punto sulle attività svolte dall’amministrazione Melucci, in attuazione degli impegni elettorali che erano stati assunti con il gruppo. È stata ribadita la centralità dell’azione amministrativa nelle periferie, focus privilegiato di “Per”, in particolare nella borgata di Talsano dove si sono susseguiti diversi interventi (nuovo campo di calcio, illuminazione pubblica, impianto fognario, rifacimento di numerose strade), molti dei quali richiesti proprio dal gruppo. «Abbiamo confermato la sintonia con questa importante forza politica cittadina – le parole del sindaco –, già disponibile a proseguire il percorso amministrativo che fino a oggi ci ha visti coesi per il bene della città. Le indicazioni che ci sono pervenute da loro hanno trovato immediata accoglienza perché frutto di un’attività di ascolto delle esigenze territorio, che rappresenta un valore aggiunto per noi imprescindibile». Oltre Capriulo e Castronovi, la delegazione era composta da Cosimo Minzera, Antonella Alessandrini, Franco Semeraro, Benedetto Giannuzzi e Giuseppe Fornaro. A fine mese questo gruppo, già organico a Sinistra Italiana, costituirà l’ossatura del costituendo comitato cittadino del partito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche