18 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Settembre 2021 alle 21:26:00

Cronaca News

Post su Facebook sulla fiction con Sabrina Ferilli, reintegrato il lavoratore di Acciaierie d’Italia

foto di Cristello con i registi della fiction Ricky Tognazzi e Simona Izzo al sit in a Roma
Cristello con i registi della fiction Ricky Tognazzi e Simona Izzo al sit in a Roma

Riccardo Cristello, il tecnico dipendente dello stabilimento siderurgico di Taranto licenziato ad aprile per aver condiviso un post su Facebook dovrà essere reintegrato da Acciaierie d’Italia, ex Ilva che ha perso la causa al Tribunale di Taranto, davanti al giudice del lavoro.

“Giustizia e’ fatta, Riccardo Cristello e’ stato reintegrato” scrive su un post Fb Franco Rizzo, coordinatore dell’Usb Taranto. Cristello, mesi addietro, era stato sospeso insieme ad un collega perche’ entrambi avevano condiviso un post che invitava a vedere la fiction di Canale 5, “Svegliati amore mio”, con Sabrina Ferilli. Questa fiction, pur senza alcun riferimento esplicito e diretto a Taranto e all’ex Ilva, narrava comunque di un’acciaierie vicina ad una città, delle sue emissioni inquinanti e della storia di una bambina che si ammalava per le stesse emissioni.

La condivisione del post fu ritenuta dall’ex Ilva e dall’ex ArcelorMittal offensiva per l’azienda e i suoi dirigenti. Al provvedimento a carico dei due dipendenti, seguirono le scuse di uno dei due, che, dopo la sospensione per 5 giorni, fu reintegrato nel posto di lavoro. Cristello, invece, pur avendo avuto un confronto con l’azienda, assistito dal legale del sindacato, Mario Soggia, ha ritenuto di non dover presentare le scuse perché, disse, non era stata mossa offesa verso nessuno. Sul licenziamento di Cristello – vicenda che ha avuto clamore mediatico – sono intervenuti Sabrina Ferilli, dicendosi disponibile a pagare le spese legali, il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, che ricevette Cristello al ministero, vari esponenti politici e istituzionali, e gli autori della fiction televisiva, Simona Izzo e Ricky Tognazzi.

L’ex Ilva non ha però fatto marcia indietro e si è così andati al giudizio in Tribunale – Cristello ha infatti impugnato il licenziamento – conclusosi con la reintegrazione del lavoratore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche