20 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 20 Settembre 2021 alle 17:50:00

Attualità News

Medimex 2021, la stagione della semina. Ieri la presentazione al MArTA

foto di La presentazione al MArTA del Medimex 2021
La presentazione al MArTA del Medimex 2021

«Sono orgogliosa di poter essere partecipe di questo grande progetto che caratterizza l’estate tarantina, ospitando nelle sale del MArTA la mostra di uno dei miei fotografi preferiti, Kevin Cummins»: così la direttrice del Museo Archeologico Nazionale, Eva Degl’Innocenti, ha aperto la conferenza stampa per la presentazione di Medimex, l’evento di punta della ricca estate tarantina che si terrà dal 15 al 19 settembre.

«A causa della perdurante pandemia, la rassegna non ospiterà i concerti dei grande nomi del panorama musicale internazionale, puntando invece su una formula ibrida, ma non per questo priva di interesse, con preziose opportunità per seminare, preparare e formare le nuove leve. Sarà, infatti, frequente il ricorso allo streaming che nulla toglierà all’interesse del grande pubblico», ha ribadito Maddalena Tulanti, rappresentante del Teatro Pubblico Pugliese. In modalità skype, è intervenuto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il quale ha sottolinea come il Medimex si sia ormai affermato come uno degli elementi chiave del processo di sviluppo e promozione del territori. «Non mi sono mai pentito di aver portato a Taranto questa manifestazione – ha detto – che muove una serie di tessere ai fini della realizzazione del grande mosaico che è il futuro della città. Medimex, pur in questa formula un po’ insolita, sarà un ulteriore importante banco di prova in vista dei Giochi del Mediterraneo».

«Dopo il Sail Gp e le tante manifestazioni in programma, questa rassegna è la ciliegina sulla torta di una stagione che sta celebrando Taranto come “Città dei Festival” – ha dichiarato il sindaco, Rinaldo Melucci – Vogliamo continuare a essere vicini ai musicisti che hanno sofferto e lavorato poco per il Covid ed accompagnare, nel contempo, la stagione di grande fermenti che sta caratterizzando il panorama artistico tarantino. Promuoveremo le maggiori attrattive della città, senza dimenticare le periferie e faremo il possibile affinchè Taranto non sia più ricordata come la città dell’inquinamento». Dal canto suo il vice sindaco, Fabiano Marti, ha raccontato di come al Maxxi de L’Aquila si sia sentito particolarmente orgoglioso dell’aver presentato il banner con i numerosi Festival della città.

«Il Medimex ha accompagnato, in questi quattro anni, la crescita del territorio, ben riposizionandolo dal punto di vista turistico – ha commentato Aldo Patruno, direttore del Dipartimento turismo della Regione – Quest’anno al centro della rassegna ci saranno musicisti pugliesi che nel lockdown abbiamo sostenuto e che saranno chiamati a presentare la loro produzione». «Abbiamo costruito un programma molto ricco che offre numerosi appuntamenti per il grande pubblico e occasioni di formazione e sviluppo per operatori e artisti – ha detto Cesare Veronico, coordinatore artistico Medimex/Puglia Sounds – Per l’emergenza sanitaria abbiamo deciso di rimandare a giugno 2022 i concerti con i grandi nomi della musica internazionale. Importante sarà la presenza dei manager dei Maneskin e di Bruce Springsteen. Mancherà, infine, sempre per il Covid, il backstage con noti artisti».

«Credo che questo Festival rappresenti la perfetta sintesi dell’impegno sostenuto dalla Regione in materia di sviluppo del sistema musicale territoriale e nazionale. Il progetto non ha eguali per innovatività e sperimentazione messa in campo in favore di artisti, operatori di settore e appassionati di musica», ha infine riferito l’assessore regiona le alla Cultura e Turismo, Massimo Bray che ha anche rivolto un appello per un maggiore ricorso alle vaccinazioni per un pronto ritorno alla normalità.

IL PROGRAMMA
Rilevante è il programma di incontri d’autore, tra gli appuntamenti più seguiti del Medimex, che ospita – tra Teatro Fusco, MArTA, Università e streaming – il duo Psicologi, il fotografo Kevin Cummins, Speranza, il produttore, chitarrista e fondatore dei Subsonica, Max Casacci, il cantautore Aiello e Ligabue, il rapper Gemello e ancora Willie Peyote e Fast Animals & Slow Kids, il duo Coma_Cose, Malika Ayane, Gaia e Negramaro. Dal 16 al 18 settembre sono in programma allo Spazio Porto e in streaming, gli showcase di una selezione, in aggiornamento, di vincitori dell’avviso pubblico Puglia Sounds Record: Carolina Bubbico, Erica Mou, Gaia Gentile, Underworld Vampires, Muriki, Marmo, Stain, Ninfea, Chromophobia, Radicanto, Tarantula Garganica, Mascarimirì, Terraross, Mimmo Epifani & Josè Barros, Roberto Ottaviano, Gaetano Partipilo & Boom Collective, Michele Fazio, Guido Di Leone e Francesca Leone feat Trio Corrente, Armstrong and the Moonwalkers, Kekko Fornarelli, Soul Hunters. Il Museo MArTA, come riferito, dal 16 settembre al 23 gennaio ospiterà la mostra “Joy Division: an ideal for living di Kevin Cummins” che ripercorre la straordinaria avventura dei Joy Division e la storia musicale e culturale di Manchester.

Al Castello Aragonese, dal 15 settembre al 3 ottobre, sarà protagonista la stagione dei concerti internazionali degli ’80 in Puglia con la mostra “Pictures of you”, con foto scattate ad alcuni dei protagonisti della scena new wave. Gli storici concerti che in quegli anni si svolsero a Taranto, saranno al centro anche del video mapping dell’artista Hermes Mangialardo, a cura di Contempo, sulla facciata del Castello Aragonese. Infine all’Università degli Studi, per la durata del Medimex è in programma “Musica di Carta: 60 anni di giornali musicali”, la mostra di riviste musicali italiane ed internazionali, collezionate da Ernesto Assante. In programma anche tre imperdibili film musicali presentati dai protagonisti.

Al Teatro Fusco, e in streaming, mercoledì 15 settembre alle ore 20.30 il documentario “Sisters with Transistors”(2020, Lisa Rovner), presentato in diretta streaming da Laurie Anderson. Giovedì 16 settembre, alle ore 20.30, “Don’t Go Gentle: A film about Idles” (2020, Mark Archer), presentato in diretta streaming da Joe Talbot, frontman degli Idles e venerdì 17 settembre, alle ore 21, anteprima nazionale del biopic Creation Stories (2021, Nick Moran), presentato in diretta streaming dal produttore discografico Alan McGee. Importante, qualificata e internazionale la sezione professionale che si sviluppa tra talk, workshop, key note e presentazioni con i protagonisti del music business e artisti come Mahmood, Random, Alfa, Mokadelic, Garbo e Niccolò Agliardi.

Tornano le scuole di musica che anche quest’anno sono rivolte ad artisti ed operatori musicali e offrono formazione secondo vari livelli di competenza e argomenti. È, ancora, in programma “Medimex Book Stories 2021”, una serie di incontri al Caffè Letterario per raccontare, attraverso i libri, il fenomeno new wave. Il “Medimex”, International Festival & Music Conference – lo ricordiamo – è promosso da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato dal Teatro Pubblico Pugliese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche