21 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 21 Settembre 2021 alle 08:58:00

Cronaca News

Mascherina, obbligo nel centro storico di Martina Franca

foto di Il Palazzo Ducale sede del Comune di Martina Franca
Il Palazzo Ducale sede del Comune di Martina Franca

Fino al 31 agosto sarà obbligatorio indossare la mascherina nelle ore serali nelle principali piazze e strade del centro storico di Martina. Lo ha disposto il sindaco Franco Ancona con un’apposita ordinanza emessa lunedì 2 agosto (in vigore dallo stesso giorno). In realtà, nella sostanza, si tratta della proroga di una misura anti contagio introdotta il 9 luglio scorso da Ancona. In quei giorni erano in corso i Campionati Europei di calcio e la sera, in occasione delle vittorie della Nazionale italiana, le piazze di tutte le città italiane si riempivano di gente per i festeggiamenti.

Di conseguenza si creavano inevitabilmente assembramenti col rischio di diffusione del contagio; rischio, purtroppo, rivelatosi reale alla luce dei numeri che in poche settimane hanno fatto registrare una risalita del numero dei positivi. Contemporaneamente entrava nel vivo la stagione turistica con l’affluenza di gente in diverse zone della cittadina della Valle d’Itria. Quindi, per questi motivi, il primo cittadino di Martina Franca ha ripristinato l’uso della mascherina nel cuore del centro storico, a 48 ore alla finzle degli Europei e poco dopo i provvedimenti varati dal Governo di abolizione dell’uso della mascherina all’aperto. A ciò si aggiunge che rispetto ad alcune settimane fa il bollettino quotidiano dei positivi non ha numeri confortanti anche perché la variante delta del virus risulta particolarmente contagiosa e aggressiva, quindi incide notevolmente sull’aumento progressivo dei contagi. L’obbligo di indossare la mascherina dalle 19 alle 2 del giorno successivo è stato disposto per piazza Roma, via Vittorio Emanuele, piazza Plebiscito e piazza Maria Immacolata, oltre che in ogni occasione di tempo e di luogo in cui non sia possibile rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro.

Sono esclusi dall’obbligo di indossare le mascherine i bambini di età inferiore ai sei anni e coloro che hanno forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina. La precedente ordinanza che imponeva di indossare la mascherina dalle 19 alle 2 del giorno successivo era scaduta sabato scorso 31 luglio. Quindi, il sindaco ha di fatto prorogato le misure di protezione. Martina è stata una delle prime città italiane in cui è stato mantenuto l’obbligo della mascherina nei luoghi della movida. Anche altri sindaci hanno adottato provvedimenti analoghi. In provincia di Taranto fra questi c’è Manduria. Non è escluso che anche altri comuni possano adottare analoga ordinanza considerando la situazione epidemiologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche