18 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 17 Settembre 2021 alle 23:59:00

Cronaca News

Nascondeva coca nella tasca dell’accappatoio

foto di La droga sequestrata
La droga sequestrata

Aveva nascosto la cocaina nell’accappatoio. I poliziotti della sezione Falchi della Squadra Mobile hanno arrestato, per spaccio di sostanze stupefacenti, un ventottenne tarantino già conosciuto dalle forze dell’ordine.

Nel corso della quotidiana attività per la prevenzione dei reati legati alla criminalità diffusa e di quelli legati al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti in borghese della Questura hanno notato la presenza di molti giovani, peraltro noti come assuntori di droga, nelle vicinanze di un palazzo al complesso “Bestat”. Durante un servizio di appostamento, un probabile acquirente, che stava per entrare all’interno dell’appartamento in cui abita il sospettato, ha fatto dietrofront, forse perché si è accorto della presenza dei poliziotti.

Approfittando della situazione gli agenti della sezione Falchi hanno suonato al campanello dell’abitazione del ventottenne il quale, convinto di trovarsi di fronte all’acquirente, ha aperto la porta, senza esitazione. La perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire in un cassetto del mobile della cucina, numerosi “tocchi” di hashish del peso di 55 grammi. Nello stesso cassetto, i poliziotti hanno trovato un bilancino di precisione e la somma di 30 euro, probabile provento dell’attività illecita. All’interno della tasca dell’accappatoio, il presunto pusher aveva nascosto un involucro di cellophane di colore nero, contenente cocaina del peso di 21 grammi. Il ventottenne è stato condotto negli uffici della Questura, dichiarato in arresto e messo a disposizione del giudice delle indagini preliminari per l’udienza di convalida del provvedimento restrittivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche