18 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Settembre 2021 alle 21:07:14

Cronaca News

Quasi 250 i nuovi casi Covid su tutto il territorio pugliese

foto di Emergenza Coronavirus
Emergenza Coronavirus

Resta sopra quota duecento il numero dei nuovi positivi al Covid in Puglia. Ieri giovedì 5 agosto su tutto il territorio regionale sono stati registrati 10.492 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 243 casi positivi: 35 in provincia di Bari, 30 in provincia di Brindisi, 47 nella provincia Bat, 13 in provincia di Foggia, 92 in provincia di Lecce, 19 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota. Non sono stati registrati decessi.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.946.886 test. 247389 sono i pazienti guariti. 2887 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 256.947, così suddivisi: 96.015 nella Provincia di Bari; 25.977 nella Provincia Bat; 20.218 nella Provincia di Brindisi; 45.625 nella Provincia di Foggia; 27.932 nella Provincia di Lecce; 39.892 nella Provincia di Taranto; 865 attribuiti a residenti fuori regione; 423 provincia di residenza non nota. Da oggi 6 agosto intanto green pass indispensabile per accedere ad una serie di attività commerciali e servizi. Il Green pass sarà “obbligatorio per i trasporti a lunga percorrenza extra regionali mentre per il momento è escluso l’utilizzo sui trasporti urbani e i treni regionali” ha detto la ministra degli Affari regionali e autonomie, Mariastella Gelmini, durante il question time alla Camera.

“Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale il coefficiente di riempimento in zona bianca fissato all’80% sarà applicato anche in zona gialla, come da parere formulato dal Cts”, ha spiegato. Gelmini ha sottolineato che il Green pass è una “misura di ragione volezza e buon senso che è volta non a proibire ma a difendere gli spazi di libertà che faticosamente i cittadini hanno ottenuto con molte privazioni e sofferenze e ad evitare nuove chiusure e lockdown”. Inoltre “per il Governo è prioritario assicurare la ripresa della didattica in presenza per tutti. A tal fine sarà prevista l’introduzione della certificazione verde per insegnanti e personale Ata, mentre continua ad essere fortemente raccomandata la vaccinazione nella fascia di età 12-19 anni”.

Da oggi, 6 agosto, in Italia il green pass sarà indispensabile a tutti i cittadini di età superiore ai 12 anni per svolgere liberamente alcune attività tra cui: accedere ai ristoranti al chiuso; entrare al cinema, al teatro o nei musei; svolgere attività fisica in palestra; partecipare a delle sagre, accedere in stadi, congressi e grandi eventi; consumare ai bar al chiuso al tavolo salvo usufruire del servizio al bancone; spostarsi in entrata e in uscita dai territori classificati come zona rossa o zona arancione. Regioni e province autonome possono prevedere altri utilizzi dei green pass all’interno dei territori di loro competenza. I vaccinati che hanno un contatto con una persona positiva a Covid-19 dovranno fare una quarantena di 7 giorni, anziché di 10, al termine dei quali sarà necessario fare un tampone molecolare. Queste le nuove direttive del Cts, anticipate dal ministro della Salute, Roberto Speranza, alle Regioni, a quanto apprende l’Adnkronos Salute. Dunque la quarantena si riduce a una settimana, rimanendo, invece, per i non vaccinati a 10 giorni. Prosegue poi a pieno ritmo la campagna vaccinale in Asl Taranto: nella provincia jonica dall’inizio della campagna vaccinale sono state somministrate, in totale, oltre 685mila dosi di vaccino.

Hanno completato il ciclo vaccinale oltre 323mila cittadini. mercoledì pomeriggio, sono state somministrate oltre 1.600 dosi di vaccino negli hub, così distribuite: a Taranto 199 presso la Svam 375 presso l’Arsenale e 114 presso il Porte dello Jonio; 171 dosi a Martina Franca, 200 a Grottaglie, 233 a Manduria, 148 a Massafra, 204 presso l’hub di Ginosa. Ieri mattina sono state somministrate oltre 4mila dosi di vaccino, così distribuite: a Taranto 722 presso la Svam e 449 presso l’Arsenale; 563 a Martina Franca, 725 a Grottaglie, 638 a Manduria, 571 a Massafra, 387 presso l’hub di Ginosa. Presso il Padiglione Vinci, continuano le vaccinazioni dei ragazzi e delle ragazze fragili nati tra il 2005 e il 2009 in carico presso il Dipartimento di Assistenza Riabilitativa Territoriale e il Servizio di neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche